Tempo di lettura: 2 minuti

Piacenza – Nel 2016 ha compiuto 21 anni: il 7 maggio correrà la sua 22a edizione e in cantiere ci sono tante novità.

Ad onor del vero, i cambiamenti non questa maratonina non se li è mai fatti mancare. Ogni anno i suoi organizzatori hanno cercato di proporre nuove idee, nuove iniziative, cercando di consolidare quelle che hanno avuto più successo.

Prima fra tutte la gara agonistica di 21,097 kilometri, la mezza maratona Fidal con un percorso rinnovato l’anno scorso e che è molto piaciuto.

Verrà riproposta  Corriperpiacenza, 5 km con partenza ed arrivo da Palazzo Farnese. Corsa assolutamente non competitiva, ma con tempo cronometrato.

Non potrà mancare la Camminata delle Associazioni/Pedibus che ha portato in piazza Cavalli circa 7000 persone dando vita ad una festa che ha emozionato tutti. Sono le stesse persone che hanno accolto e applaudito tutti gli atleti al 3° km della Placentia half marathon: altro momento molto significativo ed emozionante.

A queste iniziative si aggiunge la camminata non competitiva per l’UNICEF che si svolgerà sabato pomeriggio.

Ognuna delle quattro manifestazioni sarà legata a un progetto di solidarietà.

Piacenza negli ultimi anni ha imparato a valorizzare le tante attrattive che possiede e che può offrire a visitatori attenti. La maratonina aiuterà i più curiosi a conoscerle.

La novità più importante per gli atleti è la scelta di realizzare partenza e arrivo nel centro di Piacenza. Non si tratta solo di cambiare il percorso o la logistica di accoglienza.L’obiettivo è dar vita ad una festa che coinvolga tutta la città: tutti devono avere la possibilità di avvicinarsi a questo sport, imparare a comprenderlo e, chissà, iniziare a praticarlo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *