Tempo di lettura: 2 minuti

Nella 9ª giornata di andata del campionato di serie C Gold continua la marcia al comando della capolista imbattuta Mg.K.Vis Piadena (Lorenzetti 17) che spazza via anche i brianzoli della Galvi Lissone (Danelutti 14) e mantiene sempre 4 punti di vantaggio sull’inseguitrice.

All’inseguimento della compagine piadenese troviamo la coppia composta da Mazzoleni Pizzighettone ed Imbalcarton Prevalle; i rivieraschi di coach Giubertoni (Montanari e Lugic 18) riscattano il ko interno nel match clou di settimana scorsa contro la capolista andando ad espugnare l’ItalCementi di Bergamo contro il fanalino di coda XXL BluOrobica Bergamo (Stucchi 14), mentre i valsabbini (Azzola-Delibasic e Raskovic 18) si aggiudicano il match clou di giornata contro l’ex capolista Bonomi Idrosanitari Lumezzane (Molenius 19), che rimane ferma a quota 12 punti in classifica e viene agganciata dalle vincenti Migal Gardonese ed Argomm Iseo.

I triumplini (Zeneli 15) si impongono piuttosto agevolmente in casa contro la pericolante Sanse Tedeschi Cremona (Bilotta 20), mentre i sebini (Furlanis e Dalovic 13) vincono bene in trasferta sul non facile campo della Libertas Cernusco sul Naviglio (Franco 13).

A a seguire il trio bresciano troviamo la Farmacia Segalini Gilbertina Soresina (Roljic 22) che a fatica si impone in casa contro la pericolante Sesa Sustinente (Tomic e Faccioli 14) e precede il terzetto composto da Evolut Romano Lombardo (Buzzini 15) sconfitta a Brugherio dall’ex fanalino di coda Milano 1958 (Bazzoli 28), Galvi Lissone che nulla può sul campo della capolista imbattuta Mg.K.Vis Piadena e Libertas Cernusco sul Naviglio che cade malamente in casa contro i bresciani dell’Argomm Iseo.

Per quanto riguarda la zona calda della classifica boccata d’ossigeno per la Pallacanestro Milano 1958 che supera in casa la Evolut Romano Lombardo e stacca la coppia composta da Sesa Sustinente, che la prossima settimana recupererà il match casalingo contro il fanalino di coda XXL BluOrobica Bergamo e Sanse Tedeschi Cremona che nulla può sull’ostico campo della Migal Gardonese.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *