Tempo di lettura: 2 minuti

Gottolengo (Brescia) – È un tuffo nel passato da non perdere l’evento d’arte organizzato presso la Chiesa di San Girolamo e sostenuto da Cassa Padana: fino al 24 settembre, personale dedicata a Piero Doninelli, storico medico di paese.

La mostra è una retrospettiva personale delle opere del dottor Piero Doninelli, l’indimenticabile e compianto medico, scomparso all’età di 85 anni dopo una vita al servizio della comunità. Piero, una persona squisita e molto amata, ha lasciato nel cuore della gente un ricordo indelebile per le sue doti umane e professionali. Ma non tutti sanno che il tanto amato medico era anche un appassionato pittore.

Ho cercato di cogliere la bellezza della natura che anima angoli e visioni suggestive regalando intense emozioni” – Piero Doninelli.

Queste le parole di Piero, e nel suo intento ci è riuscito in pieno. Storico medico di paese, professava la sua dedizione per il lavoro nelle campagne circostanti, dalle quali ha preso vita la sua passione per l’arte. Nei lunghi anni della sua professione ha unito il camice alla tavolozza, incoraggiato da maestri come Nino Rovigda, cultore d’arte antica, e non da meno dalla signora Ines Carminati che lo ha spronato a continuare nella coltivazione della propria passione.

I paesaggi sono il suo soggetto preferito, soprattutto gli splendidi tramonti. Le sue tele trasmettono la solitudine che incanta. Scorci di paesi e prati colmi di colori e di fiori. Fossi o rigagnoli d’acqua invernali con i riverberi di alberi spogli. Chiesette in angoli campestri, oasi di pace e tranquillità, sono i protagonisti delle sue più grandi opere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *