Tempo di lettura: 2 minuti

Verona. Una scatolina, come quella dei classici medicinali, ma dal contenuto inaspettato! È la scatolina di “Pillole di Movimento” la campagna nazionale Uisp – Unione Italiana Sport Per tutti – di contrasto alla sedentarietà e di promozione della cultura del movimento, che vede la provincia di Verona come uno dei suoi punti cardine.

Il progetto è nato a Bologna nel 2010, grazie ad una rete molto capillare creatasi tra Uisp, le aziende Asl e le farmacie coinvolte. Un’idea vincente e assolutamente innovativa, che si è affermata nel territorio e che grazie a questo progetto nazionale verrà lanciata per la prima volta a livello nazionale.

In questi giorni sono in arrivo, nelle farmacie di Verona, le ‘Pillole di Movimento’. All’interno non un farmaco ma un ‘bugiardino’ che regala un mese di palestra o piscina negli impianti Uisp di città e provincia. Oltre a consigli e suggerimenti per promuovere stili di vita attivi e la salute attraverso lo sport.

Le scatole di ‘pillole’, che vengono distribuite da inizio febbraio in 258 farmacie della provincia scaligera, contengono coupon gratuiti che permetteranno di scegliere tra una rosa di attività sportive e motorie quali danza, discipline orientali, attività all’aperto, attività in acqua e sala corsi. La confezione, molto simile a quella di un farmaco da banco, verrà consegnata dal farmacista ai clienti, come fosse un medicinale. Giovani, adulti e anziani potranno così usufruire gratuitamente, per un mese, di ore di attività fisica nelle 15 associazioni e società sportive Uisp del territorio veronese.

 Il progetto, che a livello nazionale coinvolge 32 Comitati Uisp, 235 Comuni italiani e 370 tra associazioni e società sportive dilettantistiche, è finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per lo Sport nell’ambito del Bando EPS 2020.

“C’è bisogno di far muovere le persone – afferma Massimo Gasparetto, responsabile politiche per la promozione della salute Uisp – di farle incontrare per imparare a riconoscere il benessere e dare un contributo “di cittadinanza” alla riduzione di paure e aggressività, vere e proprie emergenze sociali e di salute nell’Italia della pandemia, che ha aumentato malattie e disturbi, sia psichici che fisici. “Pillole di Movimento”, grazie all’alleanza dei Comitati territoriali e delle associazioni Uisp con le farmacie dei vari territori, e ad una semplice scatolina, dà una “piccola spinta gentile” alle persone affinché inizino o ricomincino a muoversi.

L’obiettivo è fare in modo che iniziare a praticare attività fisica e sportiva sia facile, secondo quanto previsto da “Guadagnare Salute”, il programma del ministero della Salute che l’Uisp ha sottoscritto anni fa, e coerentemente con la campagna dell’OMS “Ogni movimento conta”. La proposta di un mese di attività gratuità è pensata  proprio con questo spirito”.

Altre città aderenti clicca QUI.