Sventolano giacche e cappotti, su tanti pali dei lampioni della città di Sunderland, nell’Inghilterra del nord.

Non un gesto simbolico, né un bizzarro atto dimostrativo, ma un originale gesto di solidarietà verso chi,con l’arrivo dell’inverno,avrebbe bisogno come tutti di coprirsi.

Ma, come capita a qualcuno, non può permettersi di comprare una giacca. Così nasce questa idea, senza un padrino né una firma: un’iniziativa spontanea, partita “dal basso”, senza – a quanto pare – un promotore ufficiale o un coordinamento generale.

Semplicemente, si sta diffondendo in questi giorni l’usanza di offrire in questo modo giacche e piumini, mettendoli semplicemente a disposizione di chi ne ha bisogno.

Nessuna firma, nessuna spiegazione, nessun logo: solo un bigliettino, attaccato all’indumento, con l’invito a compiere lo stesso gesto, qualora si abbia nel proprio guardaroba una giacca in più.

Poche foto, lanciate in rete in questi giorni, stanno facendo il giro del mondo: l’idea piace a tanti, perciò non è da escludere che varchi le frontiere e si diffonda in altre città e altri Paesi.

Redattore Sociale
Il Network di Redattore sociale raggruppa diverse iniziative di informazione, documentazione e formazione sui temi sociali. A promuoverle è la Comunità di Capodarco di Fermo, dal 1966 una delle organizzazioni italiane più attive nell’intervento a favore di persone in difficoltà e oggi diffusa in varie regioni. Motore di questa rete è la redazione dell’Agenzia giornalistica quotidiana Redattore sociale, nata nel febbraio 2001 ed oggi attiva su un portale web riservato agli abbonati.