Mi scrive Poesia 37, maschio, mano destra, 37 anni

grafo_poesia37

In questa grafia risultano chiarissimi i cosiddetti “canali intellettivi”, cioè degli spazi ben calibrati che, partendo dalla distanza tra parola e parola nel primo rigo, si snodano con armonia, formando dei “sentieri” che percorrono la pagina dall’alto al basso.

E’ un Segno Grafico, riguardante l’intelligenza, piuttosto inusitato e risulta molto significativo per quanto riguarda la memoria che è di tipo:

  1. auditivo
  2. emotivo
  3. di confronto

Poesia 37 mi chiede quale metodo di studio sia ottimale per lui, e mi fa sapere di essersi accorto di non possedere molta memoria visiva (sul che concordo) e di dover memorizzare, ripetendo più volte ed associando con immagini , metodo valido, che potrebbe divenire ottimale, se supportato dall’uso del registratore. In pratica, Poesia 37 dovrebbe:

  • leggere, una prima volta, a bassa voce, per la conoscenza generica dell’argomento e per, eventualmente, far chiarezza dei termini
  • leggere, una seconda volta, ad alta voce, registrando l’argomento (MAI più di 10 minuti di registrazione per volta)
  • ascoltare la registrazione, visualizzando e seguendo, contemporaneamente, sul testo base.

Un metodo molto efficace, perché fa usare più aree di memoria, contemporaneamente, fissando – quindi – più a lungo nel tempo gli argomenti studiati.
Ma la grafia di Poesia 37 porta anche le seguenti caratteristiche:

  • raffinatezza nei sentimenti, negli affetti e nella loro manifestazione
  • sensibilità per sfumature concettuali
  • ansietà di chiarezza
  • rafforzamento alla chiarificazione dei processi mentali apprenditivi e dei concetti in apprendimento
  • slanci di generosità, ma solo se motivati
  • lieve tendenza a riesaminare le decisioni prese
  • cautela nel dare la propria amicizia, con rifiuto di perdono ai recidivi (offensivi e beceri)
  • senso dell’onore e del decoro
  • risentimento
  • permalosità, con possibilità di forte attivazione della collera, pur in presenza di tratti che indicano capacità di autorettifica
  • grande capacità di tenerezza, non sempre dimostrata
Anna Grasso Rossetti
Dopo l'insegnamento mi sono dedicata alla libera professione di: psicologa, perito grafico, esperto del segno presso i Tribunali, docente di psicologia della scrittura, di comunicazione fattiva e tecniche di rilassamento, consulente in Sessuologia, psicologa dello Sport. Sono iscritta al Collegio Lombardo Periti Esperti e Consulenti.