Mi scrive la mamma di Pokemon, maschio, anni 7, mano destra

L’età mentale è lievemenete superiore all’età anagrafica, il che significa che Pokemon è cadisegni_pokemon3pace di vedere e di osservare la realtà, di coglierla non solo nelle linee essenziali, ma anche nei particolari.

Ma, a volte, questa realtà non gli piace del tutto, intuisce che “qualcosa non va”…

Tra i numerosi disegni che mi sono stati inviati, osserviamo il disegno della Famiglia. I genitori, sorridenti e ben colorati, stanno entrambi a sinistra del foglio. Un grosso albero li separa dal Pokemon stesso, che gioca a palla. Bisogna, in questo caso, fare una precisazione: il bambino disegna quello che prova nell’esatto momento in cui traccia il segno grafico.
Questo significa che un disegno indica lo stato d’animo di quel preciso momento, di quella determinata e precisa situazione.

Il fatto che i genitori siano assieme, indica che il Cucciolo sa che essi sono in sintonia…ma il suo essere “diviso” da loro, sta a significare che Pokemon li sente lontani da sè…può darsi che, entrambi, l’abbiano sgridato un momento prima. Può darsi che non abbiano accondisceso ad una sua richiesta. Di fatto, comunque, non si sente – mentre disegna – parte integrante del nucleo familiare.

Se, in tempi successivi, rappresentazioni analoghe rivelassero le mede
sime sensazioni, il medesimo disagio, vorrebbe dire che Pokemon ha cristallizzato questo suo pensiero, e che soffre. Se, in successive rappresentazioni, lo si vedrà – invece – tra i genitori, il significato da dare a questo disegno è di un momento di disagio, superato senza strascichi.

disegni_pokemon7L’osservazione degli altri disegni può dare preziose indicazioni: due volte (cavallo e leone) troviamo spostamento a sinistra della direzione di marcia degli animali: significa introspezione, ricerca individuale dei “perchè”. Tutti gli altri disegni risultano, però, ben centrati, con direzione a destra, verso il nuovo, la vita e l’uso del colore è ben equilibrato.

Peccato non siano state indicate le date: sdisegni_pokemon9pesso, la cronologia offre indicazioni molto significative sulla sequenza dell’emozione. Quindi, si può affermare con una certa sicurezza che Pokemon ha passato alcuni momenti di disagio, in cui la realtà non lo soddisfaceva appieno, ma che questi sono stati, appunto, “momenti” e che sostanzialmente sa anche cogliere il bello ed il piacevole della vita.

Questo intelligente bambino va, comunque, tenuto osservato e sorretto, quando presenta i segnali di insicurezza (ma mi pare del tutto superfluo suggerirlo a genitori così attenti, da essere rappresentati insieme – segno di
concordanza -dal loro Cucciolo).

disegni_pokemon4Un particolare che compare solo una volta, cioè il sole circondato da raggi effettuati con una linea continua, avvolgente, starebbe a significare che la figura paterna (sole) è vista “costretta”, non libera e non del tutto capace di comunicare con Pokemon. In effetti, sarebbe una richiesta, da parte del bambino, di maggiore compartecipazione – da parte della figura paterna – alla sua vita…un po’ come dire: “Papà, fammi entrare…”

Anna Grasso Rossetti
Dopo l'insegnamento mi sono dedicata alla libera professione di: psicologa, perito grafico, esperto del segno presso i Tribunali, docente di psicologia della scrittura, di comunicazione fattiva e tecniche di rilassamento, consulente in Sessuologia, psicologa dello Sport. Sono iscritta al Collegio Lombardo Periti Esperti e Consulenti.