Brescia. Open day alla sede dell’Enpa di Brescia domenica 21 febbraio, per tutti un’occasione per vivere una giornata con i volontari e i tanti ospiti a quattro zampe, e non solo, la sezione di Brescia è una delle sezioni più antiche della protezione animali ed è impegnata in una vasta serie di attività a favore degli animali e quindi di una società più bella e vivibile.

Il 17 febbraio si è celebrata la Giornata del Gatto, l’evento nato nel 1990 e che vede un sempre maggiore numero di città e associazioni organizzare eventi a celebrare il più baffuto amico dell’uomo. L’ENPA di Brescia non poteva mancare a questa celebrazione e così domenica 21 febbraio dalle 15 alle 19 apre le porte della propria sede a soci, volontari, simpatizzanti, curiosi e amici degli animali.empa

Sarà un’opportunità per mostrare le strutture in cui opera e sperare di affidare qualcuno degli ospiti pelosi presenti in questo momento. Oltre ad incontrare volontari e volontarie sarà quindi anche possibile trovare i gadget di ENPA Brescia: i calendari da tavolo, le magliette, i bijoux, gli album di figurine di amici cucciolotti ed in anteprima le uova di Pasqua di ENPA Brescia quattro volte solidali!

Perché quattro volte solidali? Le nostre uova sono acquistate da produttori locali, quindi a chilometro zero e minimo impatto ambientale, sono senza alcuna componente animale, quindi zero sfruttamento, aiutano ENPA Brescia nella difesa degli animali e sostengono i produttori bresciani. Domenica, inoltre, i vincitori del riuscitissimo “Concorso coi baffi”  organizzato su Facebook sempre per celebrare la Giornata del Gatto, potranno ritirare i premi vinti.7476418_orig

L’Ente Nazionale Protezione Animali ENPA è la più antica associazione protezionistica presente in Italia: le sue origini risalgono infatti al 1871, anno in cui Giuseppe Garibaldi fondò in Italia una Società per la Protezione degli Animali. Acquisisce l’attuale denominazione nel 1938 e nel 1954 ottiene il riconoscimento di Ente di diritto pubblico. Nel 1979 l’ENPA viene trasformato in Ente di diritto privato. Attualmente è un’associazione con qualifica di ONLUS (Organizzazione non lucrativa di utilità sociale).

L’E.N.P.A., nel corso degli anni si è strutturata in una fitta rete di sezione, circa 200, che coprono tutto il territorio nazionale, in cui operano, sotto il controllo della sede centrale di Roma, circa 1700 volontari, i quali gestiscono 64 strutture di ricovero cani e gatti randagi e altri animali. L’attività dell’E.N.P.A. è finanziata dai contributi dei privati tramite quote associative, donazioni e lasciti.

Il personale dirigente e gli attivisti che collaborano sono volontari. I fondi raccolti sono interamente utilizzati per il mantenimento delle strutture organizzative, per gli animali ospiti delle strutture di ricovero e per le campagne informative.

I volontari di Brescia si dedicano a tante attività a favore degli animali, contrasto ai maltrattamenti, affido di animali, sterilizzazione delle colonie feline, formazione di nuovi volontari nonché partecipazione con le istituzioni per proposte di norme a favore degli animali.

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.