Tempo di lettura: 2 minuti

Cremona. “Ci sei nei musei” è un progetto pensato e realizzato nel sistema Museale di Cremona per migliorare l’accoglienza di persone con disabilità intellettiva o relazionale offrendo il materiale informativo tradotto in un linguaggio più agevole e comprensibile a tutti e offrendo anche delle visite guidate che presentino le opere in un modo adatto a persone con disabilità.

Realizzato dal Comune di Cremona in collaborazione con ANFFAS Cremona onlus, riceverà il secondo premio nella categoria “Premio Persona e Comunità” per la valorizzazione dei migliori progetti finalizzati allo sviluppo, al benessere ed alla cura della persona, promosso dal Centro Studi Cultura e Società di Torino. Il progetto è stato selezionato dal Comitato Scientifico del Centro per la sezione Cultura, Socialità e Tempo Libero.

La cerimonia di premiazione si terrà venerdì 1 Marzo a Torino, nella Sala multimediale della Regione Piemonte, nell’ambito del VI Convegno nazionale La centralità della Persona nei migliori progetti della PA e del Volontariato.

“Ci sei nei musei” è un progetto in corso nei Musei Civici di Cremona in stretta collaborazione con ANFFAS Cremona che grazie all’utilizzo di strumenti informativi per persone con disabilità cognitiva e razionale e al linguaggio facile da leggere e da capire, facilita la lettura non soltanto a persone con disabilità, ma anche a persone che non conoscono molto bene la lingua italiana o che hanno difficoltà a comprendere un testo complesso.

Le visite che si tengono la prima e l’ultima domenica del mese, “Ci sei nei musei” è stato messo in pratica per la mostra Genovesino. Natura e invenzione nella pittura del Seicento, è ora in atto per la mostra Il regime dell’Arte in corso al museo civico Ala Ponzone.

Inoltre, le stesse persone con disabilità sono divenute loro stesse ciceroni per accompagnare con visite guidate alle mostre, illustrando le opere esposte. Negli ultimi tempi le persone con disabilità dell’ANFFAS affiancano le guide dell’Associazione CrArT (Cremona Arte e Turismo), illustrando alcuni dei dipinti e accompagnando i visitatori.

Il Premio Persona e Comunità che si propone di premiare, valorizzare e diffondere le migliori esperienze finalizzate allo sviluppo, al benessere ed alla cura della “Persona” realizzate dalla “Comunità”, rappresentata dalle Pubbliche Amministrazioni e dalle organizzazioni di Volontariato, per il miglioramento concreto della qualità della vita, in un’ottica di servizi offerti alla persona ed ai cittadini. Progetti che perseguono il Benessere della Persona attraverso la Cultura ed il Tempo Libero. Rientrano in questa sezione tutti i Progetti di contenuto culturale, socializzante e ricreativo.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *