Tempo di lettura: 2 minuti

Cremona. La Società Filodrammatica cremonese, in stretta collaborazione con le nipoti di Paolo Brianzi, Rosa Maria e Paola Brianzi, della Biblioteca Municipia del Comune di Cingia de’ Botti aveva indetto la terza edizione del concorso di poesia e prosa dialettale Paolo Brianzi.

Una commissione esaminatrice ha visionato le opere pervenute, i vincitori saranno resi noti al Teatro dei Filodrammatici venerdì 6 ottobre con inizio alle ore 17,30.  Le tematiche da cui trarre ispirazione erano: a) l’amore; b) la natura; c) i vizi e le virtù. I proverbi indicati, per ogni tematica, erano stati pubblicati sul bando con l’accompagnamento del commento formulato dallo stesso dr. Paolo Brianzi.  

Il programma:

  • Michelangelo Gazzoni leggerà le motivazioni dei premi;
  • Walter Benzoni, Lole Boccasasso e Pierantonio Bonetti, leggeranno le sedici poesie e prose giunte ai primi tre posti delle rispettive categorie. Le letture verranno intercalate da quattro canzoni folk del coro di Cingia de’ Botti, diretto dal maestro Piepaolo Vigolini e dalla chitarra del maestro Giulio Molinari, con brani di Umberto Sterzati (“Cara el me Turasòon”, “Viva Cremùna”, “Stornellate Cremonesi”, “Turismo cremonese”).

Inoltre sempre nel contesto della cerimonia di premiazione verrà annunciata la presentazione, prevista per il 2 novembre, del volume: “Proverbi cremonesi di campagna e di città”,  autore il prof. Brianzi, a cui è dedicato il premio letterario. Il volume è stato pubblicato grazie al sostegno di Cassa Padana.

Grazie alla volontà delle nipoti Rosa Maria e Paola Brianzi e alla promozione del sindaco Pierpaolo Vigolini, il concorso è stato affidato e gestito nel 2015 e nel 2016 dalla sezione della Biblioteca Municipia del Comune di Cingia de’ Botti, borgo nel quale il famoso veterinario intestatario del concorso ha vissuto.

Quest’anno, al fine di dare maggiore visibilità alla competizione letteraria, si è pensato ad una sede di riferimento nella città di Cremona, dove il dr. Brianzi era conosciuto e stimato, oltre ad aver ivi esercitato la funzione di presidente dell’Ente Fiera. Grazie alla disponibilità di Giorgio Mantovani, presidente della Società Filodrammatica Cremonese, questo stesso sodalizio è diventato emanatore del Concorso per il 2017.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *