Tempo di lettura: 3 minuti

Rezzato, Brescia. Una primavera ricca di proposte alla PInAC, la Pinacoteca Internazionale dell’Età Evolutiva Aldo Cibaldi, un museo dinamico internazionale che raccoglie, studia e promuove l’espressività infantile.

Giovedì 12 aprile e giovedì 19 aprile dalle 17 alle 19.30 un corso di Haiku: sensi, immagini, parole a cura di Silvia Geroldi. L’haiku è una forma poetica proveniente dal Giappone. Durante il corso si esploreranno le potenzialità espressive e multidisciplinari di questi testi sintetici solo apparentemente semplici, inquadrandoli in un percorso di valorizzazione dello sguardo poetico nella vita quotidiana.

Attraverso la manipolazione di materiali e carte di vario tipo si darà forma ad un piccolo libro cucito con la rilegatura orientale. Il viaggio nell’atmosfera rarefatta degli haiku si compirà attraverso la lettura di albi illustrati e componimenti classici giapponesi e italiani.

Informazioni aggiuntive: il costo di ciascun corso (due incontri da 2 h e 30 min): €50 a persona. Tutti i materiali sono inclusi. Informazioni e iscrizioni: info@pinac.it tel. 030 2792086 (dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12.30) I corsi verranno attivati al raggiungimento di un minimo di 12 partecipanti. Il numero massimo è 20 partecipanti.

Domenica 15 aprile in programma: What shall we eat today? Che cosa mangiamo oggi? Un atelier di sperimentazione artistica e gioco con la lingua inglese, a cura di Elena Tognoli. Si tratta di un percorso per famiglie dove attività di manipolazione artistica e performative permetteranno ad adulti e bambini di collaborare giocando con la lingua inglese. Un approccio ludico rivolto anche a chi l’Inglese non lo parla e agli adulti che pensano di non essere portati per le lingue straniere.

Il laboratorio propone un viaggio nel mondo attraverso cibi e colori. Nel grande spazio-atelier di fondazione PInAC saranno allestite delle colorate postazioni pic-nic dove, intervenendo con disegni a tempera su piatti e altre stoviglie di cartone, creeremo un grande banchetto da mangiare con gli occhi.

Durante il laboratorio verranno introdotti una serie di vocaboli e frasi-chiave che bambini e adulti metteranno in pratica durante le attività di sperimentazione artistica proposte. Attività individuali, di coppia e in piccoli gruppi permetteranno di inserire gli elementi linguistici appresi in un contesto immediatamente operativo.

Età: dai 7 agli 11 anni, costi: coppia adulto-bambino: €12. €5 per ogni persona aggiuntiva. Per ulteriori informazioni e prenotazioni: Elena Tognoli – servizi educativi: elena.tognoli@pinac.it tel e fax: 030 2792086. Lunedì-venerdì, 9 – 12.30

Elena Tognoli si è laureata in Illustrazione presso il Camberwell College of Art di Londra, si specializza presso l’Institute of Education (University College London) conseguendo un master in Art and Design in Education. La sua ricerca artistica esplora il rapporto fra figura e parola nel disegno e nel libro d’artista ed è stato esposto in Italia e all’estero.

Inoltre è aperta sino al 27 maggio la mostra “In Viaggio” che presenta 51 opere grafico-pittoriche e 4 cortometraggi animati che mostrano come ci si muove nel tempo e nello spazio: il tempo in cui sono stati realizzati, dagli anni Sessanta del secolo scorso ai giorni nostri, lo spazio che è il mondo intero. Le lingue degli autori rimandano a diverse e lontane parti del mondo: dalle regioni d’Italia ai Paesi africani, dal Perù al Giappone, risalendo fino alle più alte vette del Nepal.

Gli autori, dai 3 ai 15 anni, ci accompagnano in un viaggio che vede rappresentati i diversi mezzi di trasporto come possibilità di spostarsi sia per viaggi di piacere sia per la necessità di migrare. Ma i disegni spaziano anche nella fantasia, nelle fiabe e nelle emozioni dell’animo umano. La mostra è inoltre accompagnata da una bibliografia ragionata di libri per l’infanzia curata da Marina Parma.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *