Tempo di lettura: 1 minuto

Nell’ambito dell’accordo di cooperazione scientifica e tecnologica tra il Governo della Repubblica d’Italia e il Governo della Repubblica di Polonia, il Ministero degli Affari Esteri ha pubblicato il bando per la raccolta di progetti congiunti per la mobilità di ricerca per gli anni 2016-2018.

I soggetti ammissibili sono costituiti dai ricercatori. L’Italia sosterrà le spese di viaggio in Polonia dei ricercatori italiani (o di altro Paese UE ma residenti in Italia) mentre la Polonia supporterà le spese di viaggio in Italia dei ricercatori polacchi (o di altro Paese UE ma residenti in Polonia).

Le aree di ricerca per i progetti sono:
– Scienze di Base
– Spazio
– Agricoltura, Agroalimentare e Sostenibilità ambientale
– Nanoscienze e Materiali Avanzati
– Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione incluse le tecnologie applicate al Patrimonio Culturale
– Medicina e Salute

Il responsabile italiano e quello polacco dovranno inviare la proposta di progetto al Ministero competente del proprio Paese entro il 10 giugno.

CONDIVIDI
GFinance
GFINANCE opera da oltre 25 anni nel settore della finanza agevolata a fianco delle imprese e della pubblica amministrazione. Offre la propria consulenza per il reperimento di risorse finanziarie e di fondi pubblici, con l’attivazione e la gestione di strumenti regionali, nazionali e comunitari di finanza agevolata. Si è specializzata in ambiti che godono di particolare attenzione e rappresentatività: manifatturiero, energia e ambiente, agroalimentare, ict, smart city, welfare e salute.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *