Tempo di lettura: 4 minuti

Padernello, Brescia. Sono otto i Progetti Emblematici selezionati da Fondazione Cariplo e Regione Lombardia per la provincia di Brescia. Otto iniziative a cui sono destinati complessivamente 8 milioni di euro, 5 milioni di euro messi a disposizione da Fondazione Cariplo, altri 3 milioni di euro da Regione Lombardia.

Alla Fondazione Castello di Padernello di Borgo San Giacomo per il progetto “Generare Comunità” arriva un contributo: 1 milione di euro.

Alla Fondazione l’entusiasmo è mitigato dalla presa di coscienza di chi, avendo i piedi ben piantati a terra, è consapevole del lavoro e dell’impegno necessario per portare a conclusione un progetto che dovrà “generare comunità”. Di seguito le riflessione di Domenico Pedroni, presidente e anima della Fondazione Castello di Padernello, a capo di una cordata che in questi anni ha saputo realizzare un’impresa culturale ciclopica nella Bassa Bresciana.

“L’emergenza della pandemia ci ha fatto vivere un sentimento collettivo di solidarietà ed unità inedito, ha reso più coese le nostre vite. Il noi ha prevalso sull’io, forse siamo la fine di un modello di mondo basato sulla competizione fra persone, aziende, stati. Allora, con questo progetto possiamo lavorare per allargare questo sentire all’economia ed alla società per creare un’economia collaborativa basata sul senso di comunità e di socialità. Probabilmente vivremo una fase indispensabile di accorciamento delle filiere produttive attingendo sempre più da fonti pulite e rinnovabili perché abbiamo necessità di Comunità forti per affrontare gli effetti della pandemia.”

Con questa premessa è stato presentato il nostro progetto per il #BandoEmblematicoMaggiore 2020. Con #GenerareComunità, la strategia di valorizzazione riconosce la centralità delle persone. Perché lo sviluppo lo fanno le persone e si fa sviluppo per le persone. Le persone non sono solo “accidenti territoriali” destinatari di politiche e progetti. Si fa sviluppo per e con le persone, perché il fine ultimo e principale dello sviluppo territoriale è far vivere meglio le persone dove vivono e lavorano, dove studiano e cercano lavoro, con le loro famiglie e con gli affetti più cari. Lo sviluppo, se non è condiviso con la comunità delle persone, non fa emergere i potenziali inespressi e non è mai sostenibile.”

All’annuncio del finanziamento ricevuto per il Bando Emblematico 2020 – Generare Comunità, il presidente ha aggiunto:

“Le giornate sono state dure e difficili. La passione però era più forte. Le cicatrici del lungo viaggio sono ancora visibili, sono il segno incancellabile della visione. Almeno mi pare che si dica così. La visione appartiene a quel ristretto numero di persone, che sognando con i piedi per terra, hanno la capacità di mettere in pratica le cose che immaginano. Sostanzialmente fare un viaggio nel futuro e ritornare per metterlo concretamente in atto. Si, la concretezza come parola chiave, concreto dal latino concretus- concrescere- , crescere insieme.

“Generare Comunità” viene da qui, dall’idea che si debbano fare le cose con le persone e per le persone, dove le persone diventano un insieme, un popolo. Non una folla, non la gente, non una massa indistinta, ma un popolo. Il popolo ha la capacità di viaggiare insieme, di condividere i progetti, di amarli, di appassionarsi, di farli propri. “Generare Comunità” è un progetto vero, che viene da lontano, non è frutto di parole sottratte, carpite al mondo digitale, ma è la costruzione di un pensiero, di una filosofia, legata al luogo. Padernello è un piccolo borgo, un minuscolo borgo, costruito dagli artigiani, in un ambito rurale.

Questi artigiani del Presidente Bortolo Agliardi, gli artigiani dell’Associazione Artigiani di Brescia e Provincia troveranno infatti il loro luogo in una cascina: la Cascina Bassa. In “Generare Comunità”, Artigianato ed Agricoltura sono due parole che si vogliono bene, che trovano il giusto spazio per crescere insieme, che trovano il giusto tempo per essere momenti di tradizione, ma allo stesso tempo momenti di innovazione. E’ come se le due parole fossero nate per generare valore e bellezza, non solo per sé, ma per un’intera Comunità.

Ecco, io non so come spiegarvelo, ma dietro queste due parole c’è un destino, c’è un prima e ci sarà un dopo. Anzi il dopo sembra veramente molto forte e nitido. Artigianato ed Agricoltura, in una nuova visione, che ripercorre sostanzialmente la propria storia, sono il frutto avveniristico della storia che li precede. In un modo nuovo, tornare a fare le cose che hanno dato sapore alla vita. Filiere corte, rotazione, biodiversità, scuole botteghe, botteghe, alta formazione, sono parole che hanno un’anima, che trovano luoghi per incastonarle.

Attraverso l’assegnazione del contributo di 1 Milione di euro, la Fondazione Castello di Padernello, Cooperativa Cauto, Fondazione Cogeme Onlus, Connessioni Srl ed undici Comuni delle Terre Basse, sono pronti per costruire la Comunità delle Terre Basse, per dare vita e luogo a queste parole e trasformarle in vita vera, lavoro per i giovani, turismo esperienziale, facendo lavorare insieme pubblico e privato, profit e non profit, maestri ed allievi.

Per questo progetto di grande socialità e comunità, nell’ambito del Bando Emblematico 2020, un infinito grazie alla Fondazione Cariplo ed alla Regione Lombardia ed a tutti quelli, tra cui Cassa Padana socio fonfatore, che hanno creduto che sognare con i piedi per terra si può, anzi si deve.

Non c’è sviluppo che tenga se non si mette in moto questo cambiamento culturale. E la comunità deve esserne protagonista. Il percorso non sarà semplice, ma lo affronteremo con grande passione ed entusiasmo. All’opera! “
(Domenico Pedroni, Fondazione Castello di Padernello)