La Commissione europea ha reso pubblico il calendario provvisorio delle scadenze per l’invio dei progetti Life per l’anno 2016.

Le scadenze si distinguono a seconda della categoria di progetti:

  • per i progetti tradizionali le dead lines sono comprese tra il 7 e il 15 settembre a seconda dei sottoprogrammi;
  • i progetti preparatori e di assistenza tecnica devono essere inviati entro il 20 settembre,
  • i progetti integrati entro il 26 settembre.

Il programma Life è dedicato in particolare a incoraggiare lo sviluppo di tecnologie innovative e di buone pratiche in grado di produrre un impatto positivo dal punto di vista ambientale in determinate aree prioritarie: acqua e ambiente marino, rifiuti, efficienza uso delle risorse, suolo, ambiente e salute, aria e ambiente urbano, foreste.

Life è uno dei pochi strumenti finanziari gestiti dalla Commissione europea che non richieda obbligatoriamente un partenariato internazionale. Le proposte potranno essere presentate da soggetti pubblici e privati, quali enti locali, imprese, ONG e organizzazioni no profit stabiliti negli Stati membri dell’Ue, nei Paesi aderenti, candidati e potenziali candidati.

Il lancio della nuova call è previsto per la seconda metà del mese di maggio.

GFinance
GFINANCE opera da oltre 25 anni nel settore della finanza agevolata a fianco delle imprese e della pubblica amministrazione. Offre la propria consulenza per il reperimento di risorse finanziarie e di fondi pubblici, con l’attivazione e la gestione di strumenti regionali, nazionali e comunitari di finanza agevolata. Si è specializzata in ambiti che godono di particolare attenzione e rappresentatività: manifatturiero, energia e ambiente, agroalimentare, ict, smart city, welfare e salute.