Ammontano a 25,8 milioni di euro le risorse a disposizione sui nuovi bandi del
Programma di Sviluppo Rurale della Regione Veneto. Sono 5 le misure attivate
finalizzate rispettivamente alla diversificazione delle imprese agricole, allo sviluppo di
attività extra-agricole, agli investimenti forestali, al risanamento e calamità naturali,
agli interventi di imboschimento, ai sistemi silvopastorali e agli impianti arborati.

In particolare per la diversificazione delle imprese agricole vengono finanziate le
attività legate all’agricoltura sociale, all’ospitalità agrituristica, alla trasformazione dei
prodotti, alla cura dell’ambiente e alla produzione energetica da fonti rinnovabili.

La Regione sostiene inoltre gli investimenti finalizzati alla creazione di nuova
occupazione e alla crescita economica e sociale del territorio rurale, attraverso lo
sviluppo di attività extra-agricole, sia produttive che di servizio.

Il termine per la presentazione delle domande è fissato al 28 settembre, tranne per
le misure imboschimento e sistemi silvopastorali per le quali il termine è il 29 agosto.