Per promuovere il vino lombardo sui mercati esteri ci sono 3,4 milioni di euro. I fondi saranno assegnati per la realizzazione di progetti rivolti ad un nuovo Paese terzo o a un nuovo mercato del Paese terzo.

Ne potranno beneficiare le organizzazioni professionali e interprofessionali, i Consorzi di tutela vini a Denominazione d’origine, produttori vitivinicoli singoli o associati e loro organizzazioni.

La promozione riguarda le categorie di vini a denominazione di origine protetta e dei vini ad indicazione geografica, i vini spumanti di qualità, i vini spumanti aromatici di qualità, i vini con l’indicazione della varietà.

E’ previsto un contributo, a valere sui fondi comunitari, fino al 50% della spesa ammissibile, con un massimo di 700 mila euro.

Le domande devono essere presentate a Regione Lombardia entro il prossimo 10 novembre.