E’ stata prorogata al 30 aprile la scadenza del bando per la progettazione degli interventi di bonifica di edifici pubblici contaminati da amianto.

Il finanziamento può coprire integralmente o parzialmente i costi di progettazione preliminare e definitiva degli interventi fino al limite massimo di 15.000 euro a domanda per singola pubblica amministrazione, anche se riferita a interventi relativi a più edifici o unità locali.

Nel caso di rimozione di coperture in cemento amianto gli eventuali costi relativi alla posa in opera del materiale sostitutivo non sono compresi tra quelli finanziabili.

La valutazione avverrà con procedura a graduatoria. Costituirà titolo preferenziale la vicinanza ad asili, scuole, parchi giochi, strutture di accoglienza, ospedali e impianti sportivi. Altri criteri di priorità saranno la presenza di un progetto definitivo/ cantierabile attuabile in 12 mesi, l’esistenza di una segnalazione da parte degli enti di controllo sanitario o di tutela ambientale sulla presenza di amianto, la collocazione in un sito d’interesse Nazionale o la presenza nella mappatura dell’amianto.