Le aggregazioni di imprese hanno più tempo per presentare domanda sul bando dedicato a finanziare progetti di innovazione. Lo sportello resterà aperto fino al prossimo 21 settembre.

La partecipazione al bando è riservata alle reti costituite da almeno 3 piccole e medie imprese con una sede operativa in Emilia-Romagna.

Le proposte dovranno riguardare la sperimentazione e l’adozione di soluzioni tecnologiche innovative, l’industrializzazione dei risultati della ricerca, la riprogettazione e l’applicazione di funzioni aziendali strategiche in chiave Industria 4.0.

Il contributo è assegnato a fondo perduto nel limite del 50% delle spese ammissibili, con un importo massimo di 150 mila euro.

Possono essere finanziati i costi riferiti all’assunzione di nuovo personale laureato, personale dipendente, consulenze, manager di rete, materiali e forniture (max 20%).