Tempo di lettura: 3 minuti

Cremona – Ventottesima vittoria stagionale su 30 partite per la capolista Juvi Ferraroni Cremona che davanti al pubblico amico della Spettacolo, si congeda vincendo l’ultima gara della regular season contro i milanesi del Gamma Segrate, imponendosi con il punteggio finale di 82 a 65 e blindando la testa di serie n.1 nei prossimi playoff, dove al 1° turno affronteranno (al meglio delle 3 partite) i milanesi del Soul Milano, giunti ottavi nel girone B.

Per questa gara coach Brotto recupera l’argentino Moreno ma deve rinunciare a Mantovani, Azzali e Stagnati e schiera lo starting five composto da Asan, Cazzaniga, Ndiaye, Moreno e Topalovic; mentre dall’altra parte coach Colombi che si giocava le residue chances di salvezza diretta risponde con Ravanini, Azijn, Stenco, Guerra e Saladini.

La gara vede un buon inizio cremonese che dopo un paio di minuti sono avanti per 5 a zero, ma Segrate pigia sull’accelleratore e nel giro di un 1’ ribalta il punteggio con 2 triple di Guerra e successivamente prende dei leggeri vantaggi sino al 10 ad 11 al 4’. Il match è bello e piacevole con le due squadre che sbagliano poco e nulla e poco dopo la Juvi Ferraroni trascinata dal trio Moreno (3 triple su 3), Cazzaniga e Ndiaye piazzano un parziale di 11 a zero e spinge gli amaranto-oro sul punteggio di 22 ad 11. Solo nel finale gli ospiti limano qualche punto e chiudono i primi 10’ sotto di sole 7 lunghezze, sul risultato di 25 a 18.

Nel 2° periodo partenza a razzo della Juvi Ferraroni che grazie ad una tripla di Ndiaye vola sul 34 a 18 al 14’, costringendo coach Colombi al time out. Alla ripresa del gioco il pallino del gioco è sempre in mano ai padroni di casa e nel finale è Biasich con una tripla che spinge i locali sul 48 a 28, ma sul ribaltamento di fronte Alesse con una tripla manda le 2 squadre all’intervallo sul punteggio di 48 a 31.

Al rientro dagli spogliatoi la Juvi Ferraroni amministra bene il vantaggio ma Segrate non cede e nel finale arriva sino a -12 sul 59 a 47, ma nei secondi finali altro mini allungo locale e 3° quarto chiuso sul risultato di 66 a 47, con coach Brotto che lascia a riposo buona parte dei titolari.

Nel quarto finale sono ancora le triple (al termine 17 su 33 dall’arco) a fare la differenza e la Juvi Ferraroni con una tripla del giovane Bazzani tocca il massimo vantaggio sul 74 a 49 al 34’, poi nel finale, a gara ormai in ghiaccio, leggero recupero ospite sino all’82 a 65 finale con 2 tiri liberi di Berti dopo un fallo antisportivo sanzionato a Basola.

JUVI FERRARONI CREMONA-GAMMA SEGRATE 82-65
PARZIALI: 25-18, 48-31, 66-47

JUVI FERRARONI CREMONA: Biasich 6, Bazzani 6, Asan 11, Cazzaniga 9, Ndiaye 22, Bozzetti 3, Moreno 23, Basola 2, Vacchelli, Terzi, Topalovic. All.: Brotto.
Uscito per 5 falli: Basola 40’ (82-63), fallo antisportivo a Basola 40’ (82-63).

GAMMA SEGRATE: Ravanini 2, Azijn 2, Stenco 17, Berti 11, Bellotti, Guerra 8, Zanlucchi 4, Saladini 6, Alesse 15. All.: Colombi.

Nessuno uscito per 5 falli.

ARBITRI: Rancati di Pizzighettone e Gallo di Brescia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *