Tempo di lettura: < 1 minuto

Parte con 25 milioni di euro il nuovo bando del Programma di Sviluppo Rurale destinato a finanziare gli investimenti connessi all’attività di trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli.

La misura consente di finanziare la costruzione o il miglioramento di immobili, l’acquisto di nuovi impianti e macchinari (compresi impianti telefonici, hardware, software e macchinari di laboratorio), nonché l’acquisto di nuove apparecchiature e strumentazioni informatiche. L’investimento minimo è fissato in 1 milione di euro.

L’agevolazione copre il 100% del piano di spesa complessivo e consiste in contributo a fondo perduto pari al 20% della spesa ammessa, e un finanziamento agevolato, erogato per il 40% su risorse regionali e per il 60% a valere su risorse di un intermediario finanziario convenzionato.

Possono accedere al bando le imprese che svolgono attività di trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli con almeno il 60% della materia prima commercializzata e trasformata di provenienza extra aziendale (70% se cooperative agricole).

La scadenza per l’invio delle proposte è fissata al 31 marzo 2022.