Tempo di lettura: 1 minuto

E’ stata pubblicata la Relazione sugli interventi di sostegno alle attività economiche e produttive delinea il panorama degli aiuti pubblici messi in campo a livello nazionale e regionale nel 2018, allo scopo di monitorarne lo stato dell’arte e la successiva evoluzione.

Negli ultimi anni si registra un graduale processo di riassetto e rifocalizzazione degli strumenti agevolativi verso obiettivi primari (quali il sostegno all’innovazione, agli investimenti produttivi e all’accesso al credito).

Gli strumenti di agevolazione che hanno registrato una maggiore incidenza (da soli rappresentano il 56% delle agevolazioni concesse), sono il Finanziamento del credito all’esportazione, il Fondo per la Crescita Sostenibile, i Contratti di Sviluppo, la Nuova Sabatini e il Bando ISI Inail.

Rispetto al 2016 le agevolazioni concesse delle amministrazioni regionali segnano un calo del 38%, mentre gli impegni delle amministrazioni centrali aumentano del 52%.

L’analisi territoriale mostra un andamento opposto: al Centro-Nord cresce il volume delle agevolazioni concesse, mentre al Mezzogiorno la tendenza è in diminuzione.

Per quanto riguarda gli incentivi regionali la quasi totalità delle risorse è assegnata per gli obiettivi di ricerca e sviluppo produttivo.

CONDIVIDI
GFinance
GFINANCE opera da oltre 25 anni nel settore della finanza agevolata a fianco delle imprese e della pubblica amministrazione. Offre la propria consulenza per il reperimento di risorse finanziarie e di fondi pubblici, con l’attivazione e la gestione di strumenti regionali, nazionali e comunitari di finanza agevolata. Si è specializzata in ambiti che godono di particolare attenzione e rappresentatività: manifatturiero, energia e ambiente, agroalimentare, ict, smart city, welfare e salute.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *