L’INAIL ha stanziato 244 milioni di euro per progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

L’intervento si rivolge a tutte le imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura.

Il bando si divide in 4 linee di intervento:

  1. Progetti di investimento relativi a ristrutturazione o modifica degli ambienti di lavoro, acquisto di macchine e di dispositivi per lo svolgimento di attività in ambienti confinati;
  2. Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale;
  3. Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto;
  4. Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività, relativi ad esempio alla riduzione del rischio di taglio e/o cesoiamento; riduzione del rischio di caduta; riduzione del rischio di infortunio da ustione da contatto con elementi e/o prodotti ad alte temperature; riduzione del rischio rumore.

L’opportunità è di ottenere un contributo a fondo perduto pari al 65% delle spese sostenute e fino ad un massimo di 130 mila euro, fino a 50 mila euro per le pmi che operano in specifici settori (quali bar e ristoranti, catering, gelaterie e pasticcerie).

Le imprese dovranno compilare la domanda nel periodo compreso tra il 19 aprile e il 5 giugno 2017 al fine di verificare il raggiungimento della soglia di ammissibilità.

Le domande inserite dovranno essere successivamente inoltrate on-line secondo i termini di apertura e chiusura dello sportello informatico variabili su base territoriale. La valutazione avverrà secondo procedura a sportello fino ad esaurimento fondi.