Tempo di lettura: 2 minuti

Cigole, Brescia. Il fiume Mella, anzi la “Mella” come nel dialetto son soliti chiamare la liquida signora gli abitanti dei paesi che si affacciano sulle sue sponde, nasce e muore nella provincia di Brescia.

Nella Bassa perde il suo carattere torrentizio caratteristico della Val Trompia, scorre lento nei meandri di pianura e nonostante l’antropizzazione preserva e custodisce gelosamente angoli di naturale bellezza, a volte deturpati da plastica o altri rifiuti abbandonati.

Sabato 9 marzo il Fauno Gruppo Cultura Basso Mella in collaborazione con i comitati della salvaguardia del territorio di Pavone Mella, Castelletto e Leno invitano ad una passeggiata ecologica sulle rive del basso Mella. Una giornata per scoprire l’ambiente fluviale nel tratto Pavone – Pralboino – Cigole – Milzano, durante la quale avverrà anche la raccolta di plastica, carta e rifiuti abbandonati sulle sponde. Tutti i cittadini sono invitati a partecipare alla camminata, un’occasione per respirare la primavera alle porte e ridare dignità al fiume Mella, conoscere e valorizzare la fascia fluviale e suo presioso ambiente naturale.

L’appuntamento è al vivaio Semenzaio di Cigole, Brescia, per sabato 9 marzo alle ore 14, i volontari del Fauno distribuiranno: guanti, pinze, e sacchi raccoglitori a quanti vorranno unirsi all’iniziativa. Inoltre il furgone del Fauno farà da spola sulla strada alzaia per raccogliere i sacchi di differenziata che successivamente verranno conferiti all’isola ecologica.

Al termine della camminata, per quanti vorranno, potranno fermarsi presso il portico del vivaio per una merenda, occasione anche per visitare l’adiacente parco Driade e condividere idee per tutelare e migliorare l’area del parco.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *