Tempo di lettura: 1 minuto

Brescia – Sabato 6 febbraio dalle ore 10 alle ore 12, presso il Salone Montini di Palazzo San Paolo a Brescia, è in programma un incontro pubblico per fare il punto sulle prospettive delle RSA a seguito della riforma sociosanitaria.

quale futuro per le RSA -E’ entrata in vigore in questi mesi la legge di riordino del sistema sociosanitario di Regione Lombardia. La legge nasce dall’esigenza di una maggiore integrazione tra i servizi sanitari e quelli socio-sanitari territoriali. Si tratta di un passaggio importante che va a toccare e a ridefinire anche molti servizi, come quelli agli anziani, presenti in molti nostri comuni.

In modo particolare, le RSA dovranno affrontare un passaggio cruciale, per garantire qualità delle cure e al tempo stesso sostenibilità economica. Intervengono operatori del settore, amministratori pubblici e responsabili delle RSA bresciane.

Tra gli interventi finora confermati, si segnalano quelli della dott.ssa Anna Calvi, direttore sociosanitario ASST del Garda, del dott. Gianmaria Giraudini, presidente della conferenza dei sindaci, del dott. Lucio Mastromatteo, presidente UPIA, della dott.ssa Eliana Breda, direttore sociosanitario dell’ATS Brescia.

Per motivi organizzativi, è gradita conferma entro giovedì 4 febbraio, inviando una mail a convegnoRSA@gmail.com o telefonando al n. 328.5653555.

  • Saluti:
    Michele Busi, Consigliere Regione Lombardia
  • Introduzione di:
    Anna Calvi, direttore sociosanitario ASST del Garda
  • Interventi di:
    • Gianmaria Giraudini, presidente Conferenza dei sindaci
    • Lucio Mastromatteo, presidente UPIA
    • Angelo Zinelli, presidente RSA “Cacciamatta” di Iseo
    • Eliana Breda, direttore sociosanitario ATS Brescia
  • Dibattito
  • Modera: Anna Della Moretta, “Giornale di Brescia”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *