Tempo di lettura: 2 minuti

Brescia. Martedì 15 dicembre alle ore 18 presso la Libreria dell’Università Cattolica di Brescia, Via Trieste 17/d, viene presentato il libro di Massimo Campanini, professore di Storia dei paesi islamici presso l’Università di Trentoafghanistan

“Quale Islam?” il titolo del libro e della conferenza per capire dalla voce di chi conosce storia e cultura dei paesi arabi la deriva del Jihadismo, radicalismo e riformismo. L’autore sarà intervistato da Claudio Baroni e Rodolfo Rossi.

Si legge nella prefazione del libro di Massimo Campanini: “I fatti terroristici di gennaio e novembre 2015 a Parigi rischiano di evocare equazioni tra Islam e terrorismo, alimentando confusioni culturalmente infondate. Ponendo la domanda “Quale Islam?” il testo invita il lettore, in modo argomentato e storiograficamente fondato, a comprendere il volto plurale del mondo musulmano, non riducibile a quello jihadista rappresentato da Isis e Al-Qaeda.

Un percorso dalle origini delle parole Islam, musulmano, jihad, nella sua dimensione spirituale di lotta interiore, al loro articolarsi nelle divisioni tra sunniti e sciiti, alla radicalizzazione dell’Islam politico nell’età del coloniale e post-coloniale, agli scenari contemporanei legati all’ascesa del Califfato. Un’attenzione alla molteplicità delle voci dell’Islam che è insieme segno di rigore e chiarezza. Pagine per capire e distinguere.”islam

Massimo Campanini ha insegnato Storia e istituzioni del mondo musulmano all’Università di Urbino e attualmente è professore a contratto di Cultura araba presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Milano. Di formazione filosofica, si interessa in particolare dell’interpretazione del Corano e del pensiero politico islamico.

Tra le sue pubblicazioni in materia: La teoria del socialismo in Egitto (Centro Alfarabi, Palermo 1987), che si occupa in specie del socialismo nasseriano; Islam e politica (Il Mulino, Bologna 2003, 2a ed.), lettura delle dimensioni politiche della religione islamica da Maometto al fondamentalismo contemporaneo; l’edizione della Città virtuosa di al-Farabi (Rizzoli, Milano 1996), utopia platonica dell’Islam medievale.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *