Arrivano i question time di CSVnet, un nuovo format di approfondimento sulla normativa per il terzo settore con le risposte degli esperti alle domande su terzo settore e non profit in generale.

Si tratta di brevi video di approfondimento per sciogliere alcuni dubbi sull’applicazione della normativa di settore, con l’obiettivo di chiarire punti oscuri e offrire un’interpretazione condivisa dei nodi più complicati.

Saranno coinvolti esperti in ambito giuridico, fiscale, amministrativo e non solo.

Uno strumento in più che si va ad aggiungere ai focus e gli articoli dedicati al tema per offrire un’informazione di servizio non solo ai Csv ma a tutte le organizzazioni non profit.

La prima uscita è su come fare attività di volontariato in questa fase 2  fino al 18 maggio per la gestione dell’emergenza coronavirus.

Per l’occasione risponde alle domande Raffaele Mozzanica, avvocato esperto di enti del terzo settore e docente di diritto amministrativo dei servizi sociali presso l’Università Bicocca di Milano.

Quali sono gli ambiti in cui è possibile fare volontariato? Chi può farlo? Quali documenti deve avere con sé un volontario nei suoi spostamenti? Quali regole deve seguire? Come si devono coordinare le organizzazioni non profit e gli enti locali?

Queste le domande rivolte a Mozzanica dello Studio legale Luca Degani di Milano che ha curato per CSVnet “Prime indicazioni sull’attività e       la mobilità dei            volontari” un primo parere sul volontariato durante la prima fase di emergenza.