In vista della nuova Legge di Bilancio vediamo quali possono essere gli sviluppi per gli incentivi fiscali previsti dal Piano Impresa 4.0. Il Governo si è impegnato all’interno della nota di aggiornamento al Documento di Economia e Finanza per il 2019 a prorogare tali aiuti nelle loro linee generali, seppur introducendo alcune modifiche.

Secondo le anticipazioni fornite da Il Sole 24 Ore è prevista l’introduzione di una formula a scaglioni per l’applicazione dell’iperammortamento sulla base del volume di investimenti effettuati, con l’obiettivo di favorire le piccole e medie imprese. Sono previste 4 differenti soglie: si applicherà una maggiorazione del 180% per investimenti fino a 50 mila euro, del 150% per progetti da 500 mila a 2 milioni di euro, la percentuale scenderà al 100% fino a 10 milioni di euro e al 50% per importi superiori. Viene inoltre previsto un tetto massimo di 30 milioni di euro annui per impresa.

La proroga dovrebbe essere prevista anche per il super ammortamento con quota confermata al 130% e l’applicazione del tetto massimo in caso di cumulo con l’iperammortamento.

Fra le novità su cui sta discutendo il Governo vi è inoltre l’introduzione di un voucher per l’assunzione di un “innovation manager” con l’obiettivo di promuovere la digitalizzazione aziendale.