Tempo di lettura: 3 minuti
Non vi è miglior prova del progresso della civiltà
che quella del progresso della cooperazione“.
John Stuart Mill
Filosofo ed economista britannico

Legnago (Verona) – Nell’ambito del progetto “Cooperiamo per l’Economia del buon vivere Comune“, presentato dalla capofila Mag Verona e finanziato dalla Regione Veneto, è stato organizzato un interessante Workshop dal titolo “Finanza etica e dintorniquando la finanza abbraccia la sostenibilità“, dedicato agli studenti e studentesse delle scuole superiori. Il convegno si terrà presso l’Istituto Minghetti di Legnago mercoledì 17 ottobre dalle ore 7.45 alle 12.35.

Il programma della giornata.

  • Ore 7.45 – sistemazione in aula magna;
  • h 8.00 – apertura dei lavori e saluto del dott. Simone Mazzucco, responsabile Filiale di Legnago di Cassa Padana Bcc;
  • h 8.10 – lezione base sui principi della finanza e della finanza etica: quiz e intervento del prof. Luca Zarri, Dipartimento di Scienze Economiche dell’Università di Verona;
  • h 8.35 – consegne e divisione in gruppi degli studenti;
  • h 8.45 – inizio del primo ciclo di laboratori:

1) Storia dei naufraghi (proposto da Coop. MAG 6);
2a) Moda etica (proposto da WRAD S.r.l.);
2b) Moda Etica – visione documentario (proposto da WRAD S.r.l.);
3) Gioco “risorse naturali e influenza delle banche” (proposta dalla dott.ssa Marta Avesani, Federazione per l’Economia del Bene Comune in Italia);
4) Il gioco delle banche (proposto da Banca Etica);
6) Riciclo ed economia circolare (proposto da Ecologica Tredi S.r.l.);

  • h 10.15 – ricreazione (merenda fair trade fornita dalla Bottega del Mondo di Legnago);
  • h 10.30 – inizio del secondo ciclo di laboratori;
  • h 12.00 – momento di feedback con counselor del Centro Camilliano di Formazione;
  • h 12.35 conclusione dei lavori.

Il progetto Cooperiamo per l’Economia del buon vivere Comune“.


La Mag. Soc. Mutua per l’Autogestione nasce a Verona nel 1978 sulla scia di tante esperienze di autogestione che si costituiscono in Italia nel lavoro industriale, in agricoltura e nei servizi. Fin dall’inizio la Mag orienta gli associati a ripensare l’uso del denaro privato e ad indirizzarlo ad attività sociali e mutualistiche. Nasce così la finanza etica e solidale a cui si ispirano altre 6 Mag in Italia.

Scopo della Mag, attraverso il Centro Servizi dedicato, è promuovere e accompagnare con percorsi di orientamento, di formazione professionale e culturale, con servizi imprenditivi e di microfinanza, Imprese Associative e di lavoro non a scopo di lucro condotte con il metodo dell’Autogestione (Cooperative Mutualistiche, Associazioni d’Impresa, Fondazioni di Comunità, Onlus).

Le realtà imprenditive collegate stabilmente alla Mag sono circa 400 ed operano in diversi settori: agricoltura biologica; accoglienza, cura e inserimento lavorativo di soggetti con svantaggi fisici ed ambientali; servizi socio-sanitari alle persone; produzione e commercializzazione di prodotti artigianali e industriali; servizi tecnici e ausiliari; educazione e animazione; commercio equo e solidale; servizi sul territorio; ricreazione, cultura e arte.
Oltre 950 sono state le imprese sociali nate e cresciute con i supporti della Mag nel tempo.

Negli ultimi anni Mag ha promosso reti tematiche per facilitare scambi e mutualità:

  • Startapperisti, rete di quanti stanno avviando esperienze autoimprenditive nell’oggi.
  • Nuove Vite Contadine, rete di chi sta intraprendendo in campo agricolo con una prospettiva di cura della Terra, intrecciata a tanto altro.
  • Crea, rete delle realtà in campo artistico e culturale.
  • Rete dei Servizi Educativi e di Cura.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *