Reggio Emilia. La Settimana della didattica e dell’educazione al patrimonio in archivio è online: Quantestorie2020: sino al 10 maggio per la 19a edizione, si trasferisce sul web e sui social media.

E’ un’edizione insolita, quella della diciannovesima Settimana della didattica e dell’educazione al patrimonio in archivio, ma le misure di contenimento adottate a causa dell’emergenza sanitaria COVID-19 hanno indotto gli enti promotori della manifestazione a promuovere un’edizione con contenuti ed iniziative fruibili a distanza sul web e sui canali social, accogliendo anche materiali relativi a progetti ed attività di didattica ed educazione al patrimonio in archivio, ritenuti particolarmente significativi ed esemplificativi, svolti in anni precedenti a questo.

Si è così inteso dare continuità alla Settimana, in linea con le iniziative del settore culturale di questo particolare momento e coerentemente con le modalità didattiche forzatamente adottate dal mondo della scuola. L’Ufficio scolastico regionale per l’Emilia-Romagna ha concesso il patrocinio alla manifestazione per la rilevanza culturale e l’interesse per la comunità scolastica. La Settimana è parte degli eventi organizzati in regione nell’ambito del programma di #laculturanonsiferma.

L’iniziativa è promossa da: Soprintendenza archivistica e bibliografica dell’Emilia Romagna
IBC – Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna
ANAI – Sezione Emilia Romagna. Gruppo di lavoro sulla didattica
con il patrocinio di: Ministero dell’Istruzione. Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna

Come partecipare: sino al 10 maggio puoi seguire le iniziative dalle pagine del nostro sito, sul gruppo Facebook Quante storie nella Storia, sui siti e canali social degli enti partecipanti, e consultare i materiali video raccolti nella playlist del nostro canale youtube Quante storie nella Storia.