Tempo di lettura: 5 minuti

Dopo 5 giornate continua la marcia al comando della capolista imbattuta San Pio X Mantova (Natali 26) che passa senza grossi problemi sul campo dell’E’Più Casalmaggiore (Gaudenzi 16) e mantiene 4 punti di vantaggio sulle immediate inseguitrici.

Alle spalle della formazione virgiliana troviamo la coppia bresciana composta da Pynthos Montichiari ed Opel Bonaventi Manerbio. I monteclarensi (Faini 20) dopo aver vinto il recupero con la Negrini Quistello (Faccioli 14) concedono il bis superando tra le mura amiche la Junior Curtatone grazie ai 23 punti di Zorat, mentre per i virgiliani non sono bastati i 16 punti di Dubois. Come detto sulla stessa lunghezza d’onda dei monteclarensi troviamo la Opel Bonaventi (Fontana-Prado e Marchetti 12) che solo nel finale prevale su una positiva Almac Viadana a cui non sono bastati i 15 punti di Neri.

Appena sotto troviamo l’E’Più Casalmaggiore che cede con onore contro la corazzata San Pio X Mantova e la Sas Lic Verolanuova (Pezzali 17) che a sorpresa cade sul campo del fanalino di coda Negrini Quistello trascinato dai 25 punti di Montresor top scorer di giornata e che grazie a questo successo aggancia la Junior Curtatone sconfitta di misura sul campo di Montichiari.

Colorno (PR) – Seconda sconfitta interna consecutiva per l’E’Più Casalmaggiore che cede contro la capolista San Pio X Mantova con il punteggio finale di 69 ad 86. L’inizio di gara è da incubo per i ragazzi di coach Parazzi che privi di capitan Marchini, infortunato, perdono numerosi palloni e gli ospiti grazie a Mauceri e Natali capitalizzano ed il 1° quarto si chiude sul punteggio di 12 a 22. Nel 2° periodo coach Parazzi cambia tattica e grazie ad una difesa impenetrabile recupera punto su punto sino al pareggio a quota 28; ma nel finale di frazione gli ospiti sfruttano al meglio 2 disattenzioni che gli permettono di andare all’intervallo con 5 lunghezze di vantaggio sul risultato di 30 a 35. La svolta del match avviene al rientro dagli spogliatoi con l’E’Più che subisce un parziale di 18 a 29 e San Pio X chiude senza grossi problemi il 3° tempo sul punteggio di 48 a 64. L’ultimo quarto è di pura accademia con l’E’Più che non riesce mai a riaprire i giochi e gli ospiti amministrano senza grossi problemi il vantaggio, chiudendo sul punteggio finale di 69 ad 86.

E’PIU’CASALMAGGIORE-SAN PIO X MANTOVA 69-86
PARZIALI: 12-22, 30-35, 48-64
E’PIU’CASALMAGGIORE: Lombardi 3, Gaudenzi 16, Mangiapane 10, Verzellesi 9, Rossi 6, Orlandelli 14, Guerra 2, Frisullo, Raskovic 6, Donzelli, Assensi, Bosio 3. All.: Parazzi.
Nessuno uscito per 5 falli.
SAN PIO X MANTOVA: Lo 4, Castagna, Malagutti 12, Steccanella 12, Coghi, Brusini, Asan 16, Catellani, Natali 26, Pongiluppi, Donati, Mauceri 16. All.: Gabrielli.
Nessuno uscito per 5 falli.
ARBITRI: Codola di Rudiano (BS) e Lupo di Pioltello (MI).


Dopo 5 giornate regna assoluto l’equilibrio con tutte le partecipanti coinvolte divise da soli 2 punti. Nel turno che ha visto il dominio del fattore campo da segnalare il ritorno alla vittoria della Crema Assicurazioni Ombriano (Turco 18) che al termine di un match scorbutico piega una mai doma Excelsior Bergamo (Aristolao, Biagini, Casanova e Rovetta tutti con 10 punti) aggancia in testa la formazione orobica; mentre la sorpresa giunge da Somaglia dove i padroni di casa della Robur et Fides (Gherardini 17) supera i brianzoli dell’Italcontrol Villasanta a cui non sono bastati i 18 punti a testa del trio Castiglioni, Leggiero e Monguzzi.

Sempre a quota 6 punti troviamo la Tecnofondi Ome che in rimonta piega una positiva Blu Orobica Bergamo grazie ai 29 punti del solito Bianchi, mentre per i bergamaschi che hanno sfiorato il colpaccio non sono bastati i 20 punti di Resmini. Infine da segnalare la roboante vittoria di Bottanuco (Monti 19) che surclassa la Forti e Liberi Monza 1878 a cui non sono bastati i 18 punti di Caggio e capaci di realizzare solo 2 punti nel 2° quarto.

Crema (CR) – Ritorno alla vittoria di Crema Assicurazioni Ombriano che reduce da 2 sconfitte consecutive supera i bergamaschi dell’Excelsior Bergamo con il punteggio finale di 67 a 62, e riprende la testa della classifica insieme alla compagine orobica, il Team 86 Villasanta e la Tecnofondi Ome.

Per questa gara coach Bergamaschi come già accaduto nelle gare precedenti deve rinunciare all’infortunato Bonacina vede un inizio in salita con il giovane Aristolao a dettare legge, ma i padroni di casa trascinati dall’Mvp Turco pareggiano i conti a quota 12. Nel finale Biagini e Rovetta piazzano un parziale di 1 ad 8 ed il 1° periodo si chiude sul punteggio di 13 a 20. Nel 2° periodo parte forte Ombriano che grazie a Tasso e Simone Lecchi sugli scudi piazza un parziale di 10 a 0 mettendo la testa avanti sul 23 a 20 al 16′; ma è il solito Turco l’arma in più dei rossoneri e con 5 punti consecutivi manda le squadre all’intervallo sul punteggio di 34 a 28.

Al rientro dagli spogliatoi Ombriano con Tasso e Donati sugli scudi raggiungono la doppia cifra di vantaggio che gli permette di chiudere la 3ª frazione con 14 lunghezze di vantaggio sul punteggio di 55 a 41. L’ultimo quarto è da incubo per i padroni di casa che subiscono il ritorno degli ospiti che piazzano un parziale di 2 a 18 ed operano il sorpasso sul 57 a 59 al 35′. L’inerzia sembra nelle mani dei ragazzi di coach Blasizza ma il solito Turco con un gioco da 3 punti e con il rientrante Airoldi piazzano un parziale di 10 a 3 chiudendo la gara sul 67 a 62 finale.

CREMA ASSICURAZIONI OMBRIANO-EXCELSIOR BERGAMO 67-62
PARZIALI: 13-20, 34-28, 55-41
CREMA ASSICURAZIONI OMBRIANO: Turco 18, Airoldi 11, Fall 9, Tasso 8, Dedè 6, Donati 6, S.Lecchi 5, Ravanelli 3, Basso Ricci 1, Ghislandi, P.Lecchi, Bonacina n.e. All.: Bergamaschi.
Nessuno uscito per 5 falli.
EXCELSIOR BERGAMO: Aristolao 10, Biagini 10, Casanova 10, Rovetta 10, Adami 9, Agazzi 4, Locatelli 4, Arrigoni 2, Tonsi 2, Ondei 1, Spila, Ghisleni. All.: Blasizza.
Nessuno uscito per 5 falli.
ARBITRI: Invernizzi di Dorno (PV) e Lanotte di Pavia.