Tempo di lettura: 5 minuti

Nella 5ª giornata di ritorno del campionato di serie D girone A1 continua il cammino in testa alla classifica della Sintostamp Tazio Magni Gussola (Petrolini 15) che vince nettamente tra le mura amiche contro la Pitra Trenzano (Farella 21) e porta a 4 i punti di vantaggio sull’inseguitrice Ferraboli Prevalle che ha osservato il turno di riposo. A chiudere il podio troviamo la coppia composta da River Orzinuovi e Pentavac Chiari. Gli orceani (Mombelli 21) vincono a fatica contro il fanalino di coda Sustinente (Rizzi 26), mentre i franciacortini (Zangrandi 17) supera nettamente nel derby franciacortino l’altro fanalino di coda Padernese (Negroni 20).

Ai piedi del podio troviamo la sopracitata Pitra Trenzano, mentre chiudono la classifica la coppia composta da Padernese e Sustinente. Nel frattempo si è disputato uno dei 2 recuperi valevoli per la 2ª giornata di ritorno e che hanno visto la vittoria esterna della Pitra Trenzano (Farella 23) che ha superato il fanalino di coda Sustinente (Rizzi 21), mentre l’atteso big match tra River Orzinuovi e Ferraboli Prevalle è stato spostato al prossimo 12 gennaio a causa della pandemia da Covid-19.


Gussola (CR) – Netta vittoria casalinga per la capolista Sintostamp Tazio Magni Gussola che chiude il 2021 aggiudicandosi il match casalingo contro i neopromossi bresciano del Pitra Trenzano imponendosi con il netto risultato finale di 81 a 53.

La gara vede un buon inizio dei rossoblu, poi gli ospiti trascinati da Farella che chiuderà con una doppia doppia da 21 punti e 13 rimbalzi recupera sino a riportarsi a -1 sul 14 a 13; negli ultimi 30” i rossoblu grazie ad un parziale di 8 a 0 chiudono il 1° quarto sul punteggio di 22 a 13. Il 2° periodo vede ancora la Sintostamp partire bene ma senza piazzare l’allungo decisivo, dall’altra parte Trenzano non si fa mai minacciosa ed a metà gara i gussolesi sono avanti di 10 lunghezze sul risultato di 36 a 26. Al rientro dagli spogliatoi finalmente la Sintostamp esce alla distanza e gioca sul velluto e minuto dopo minuto la forbice si allarga sempre più ed il 3° periodo si chiude sul risultato di 59 a 38.

L’ultima frazione è di pura amministrazione; la Sintostamp che chiuderà con 5 giocatori in doppia cifra aumenta ancor più il proprio vantaggio con coach Testi che concede spazio anche a Parmigiani, Anadotti ed Oliva e chiude con quasi 30 punti di scarto sul punteggio finale di 81 a 53. Nell’attesa dei recuperi tra River Orzinuovi e New Prevalle che vede i valsabbini a soli 2 punti dalla formazione gussolese, la formazione della presidentessa Daniela Panizzi in caso di aggancio con la formazione prevallese può festeggiare anzitempo il titolo di campione d’inverno avendo vinto lo scontro diretto.

SINTOSTAMP TAZIO MAGNI GUSSOLA-PITRA TRENZANO 81-53
PARZIALI: 22-13, 36-26, 59-38
SINTOSTAMP TAZIO MAGNI GUSSOLA: Mazza 13, Carboni 10, Zerbini 3, Marenzi 13, Moscatelli 13, Parmigiani, Silocchi 9, Anadotti, Petrolini 15, Bodini 5, Oliva. All.: Testi.
Nessuno uscito per 5 falli, fallo tecnico a Moscatelli 4′.
PITRA TRENZANO: Pezzotti 9, Festa 2, M.Patti 9, Podavini, Paderno, Nobilini 2, Picuno 3, Farella 21, Cartapani 2, Mazzelli 1, Morgani 3, Pegoraro 2. All.: Scaroni.
Uscito per 5 falli: Festa.
ARBITRI: Carissimi di Castelleone e Bulgarelli di San Benedetto Po (MN).


Nella 5ª giornata di ritorno del campionato di serie D girone A2 clamorosa e netta sconfitta esterna per la capolista Antica Farmacia Scuola Treviglio (Pinotti 9) che cede sul campo del pericolante Gussago 2014 trascinato da Zotti autore di 27 punti. Alle spalle della compagine orobica troviamo i bresciani di Iseo che in attesa del recupero sul campo della Ingrocer Mombrini Caravaggio ha recuperato vincendo in casa contro il fanalino di coda Sebino Villongo (De Giuseppe 17), mentre il podio è chiuso dalla Ingrocer Mombrini Caravaggio che nel contempo si impone sul campo di Cologno al Serio grazie ai 24 punti di Ciani; mentre per i colognesi non sono bastati i 16 punti di Delcarro.

Ai piedi del podio troviamo i triumplini di Sarezzo che precede il sopracitato Gussago che come detto supera nettamente la capolista Scuola Treviglio e con la quale subisce solo 39 punti; mentre continua il braccio di ferro tra Cologno al Serio fermo a quota 8 punti e precede Offanengo (Perotti 19) che sfata il tabù PalaCoim asfaltando il fanalino di coda Sebino Villongo (Radici 20).


Offanengo (CR) – Finalmente si è spezzato l’incantesimo per Offanengo che davanti al pubblico amico sfata il tabù PalaCoim e lo fa superando come già accaduto nella gara di andata il fanalino di coda Sebino Villongo annicchilito con il punteggio finale di 89 a 64.

La gara si mette subito in discesa per i gialloneri di coach Soffiantini che grazie ad un attacco che viaggia a mille all’ora ed una difesa meno impacciata del solito chiude la pratica già a fine 1° quarto con il punteggio di 26 ad 11. Nella 2ª frazione Offanengo rimane sempre avanti con vantaggi rassicuranti e sfiora a più riprese le 20 lunghezze di divario e si arriva così all’intervallo con la compagine cremasca avanti di 19 lunghezze sul punteggio di 52 a 33.

Al rientro dagli spogliatoi Offanengo non ancora sazio aumenta sempre più i giri del proprio motore; gli ospiti presentatisi in formazione ampiamente rimaneggiata e con soli 7 giocatori a referto minuto dopo minuto subiscono un’altra accelerata dei gialloneri ed il 3° tempo si chiude con quasi 30 lunghezze di vantaggio sul 75 a 48. Negli ultimi 10 minuti Offanengo tira i remi in barca e non inveisce più di tanto; dall’altra parte gli orobici non si fanno mai minacciosi ed alla sirena finale il tabellone segna l’89 a 64 che con ammette repliche. Alla fine un raggiante coach Soffiantini ha elogiato tutti i suoi ragazzi andati a canestro, di cui 4 in doppia cifra; inoltre da segnalare la buona percentuale nel tiro da 3 punti.

OFFANENGO-SEBINO VILLONGO 89-64
PARZIALI: 26-11, 52-33, 75-48
OFFANENGO: Bissi 12, Perotti 19, Spoldi 8, Broglia 4, Gaudioso 5, Sgarbazzini 12, Fontana 9, Pedretti 8, Galli 2, Pisacane 10. All.: Soffiantini.
Nessuno uscito per 5 falli.
SEBINO VILLONGO: De Giuseppe 2, Gavazzeni 4, Radici 20, Chies 13, F.Fiorendi 2, V.Fiorendi 9, Scaini 14. All.: Giorgini.
Nessuno uscito per 5 falli.
ARBITRI: Tanzi di Arosio (CO) e Spinello di Marnate (VA).