Tempo di lettura: < 1 minuto

Gattatico, Reggio Emilia. In occasione dei sessant’anni dalla prima pubblicazione della Storia del paesaggio agrario italiano di Emilio Sereni, l’Istituto Alcide Cervi organizza un serie di iniziative e attività culturali per commemorare la profondità e l’attualità del suo lavoro.

In particolare, la mostra documentaria Campagne italiane: il paesaggio agrario tra abbandoni, trasformazioni e ritorni ha l’obiettivo di guardare al contesto contemporaneo attraverso le lenti di Sereni e sarà affiancata dalla video-raccolta di saperi Le campagne viste da chi le osserva e chi le vive: una carrellata di volti tra la letteratura e la terra.

L’Istituto è lieto di invitare tutti i suoi amici a partecipare alla realizzazione del documentario, inviandoci tramite mail: [email protected] o Wetransfer una video-intervista in cui raccontate il vostro rapporto con il paesaggio, come lo vivete, che ricordi vi suscita.

Queste le indicazioni tecniche dell’Istituto Cervi:

– Durata massima del parlato: 30 secondi
– Inquadratura in orizzontale
– Ambientazione esterna, ripresa a mezzo busto
– Nessuna domanda o interazione da fuori campo
– È possibile inviare più registrazioni. Vi invitiamo a iniziare la registrazione qualche secondo prima dell’inizio della vostra risposta: ci penseremo noi a tagliare dove necessario! Vi chiediamo infine di specificare i vostri nome, cognome, eventualmente impiego/afferenza e luogo di provenienza. Vi aspettiamo!

Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.