Tempo di lettura: 2 minuti

Brescia. E’ Lidia Maggi, teologa e pastore battista, l’ospite del prossimo appuntamento con Incontri di Pensiero che sabato 19 novembre converserà con Massimo Tedeschi, editorialista del Corriere della Sera, sul tema: La persona, la vita imperfetta, la speranza. L’incontro inizierà alle ore 17,35 presso Auditorium Capretti in Via Piamarta 6 Brescia. Ingresso gratuito e aperto a tutti.

Fa parte delle serie di incontri organizzati dalla cooperativa Il Calabrone, con il patrocinio del Comune di Brescia, del Comune di Collebeato e di Confcooperative.lidia maggi

Il paradosso della modernità: sempre più mezzi di comunicazione e di relazione con gli altri, sempre più evidenti i rischi dell’isolamento e dell’indifferenza. L’analisi di un testo antico come la Bibbia può aiutare a comprendere questo paradosso, a riscoprire il valore della persona, della speranza e della solidarietà.
Lidia Maggi, teologa e pastore battista a Varese.

Impegnata nella formazione e nel dialogo ecumenico, collabora con riviste cattoliche e protestanti su temi biblici e del dialogo interreligioso. Nei suoi libri ha approfondito anche il significato della presenza delle donne nella Bibbia (“Le donne di Dio”) e nel Nuovo Testamento (“L’Evangelo delle donne”).

Accanto ai temi di riflessione più tradizionali nell’analisi della Bibbia: l’amore, la fraternità, il dolore, ha approfondito anche aspetti insoliti come  l’ironia (“Quando Dio si diverte”) presentando i testi sacri non come un mondo irreale ma come espressione di tutti i sentimenti.

Nell’occasione della conferenza sarà disponibile il volume “Nella giusta misura”, che raccoglie i testi delle relazioni della quinta edizione di Incontri di Pensiero. Una occasione per ritrovare, o scoprire per la prima volta,  testimonianze d’eccezione come quelle di Zamagni, Vitale, Mucchetti e Tosini.

Gli Incontri di Pensiero 2016 sono realizzati anche grazie al contributo di: Fondazione ASM, Fondazione della Comunità Bresciana, Credito Cooperativo di Brescia, Morandi Group, Caf Acli, Associazione Il Sorriso e con la collaborazione dell’Associazione Amici del Calabrone.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *