Torta pasqualina

105
Tempo di lettura: 2 minuti

 

Ingredienti per otto persone :

  • 500 grammi di farina bianca
  • 500 grammi di foglie di spinaci o bietole
  • 400 grammi di ricotta fresca
  • 30 grammi di burro
  • 12 uova di quaglia o 6 uova di gallina
  • 50 grammi di parmigiano grattugiato
  • un mazzetto di prezzemolo
  • maggiorana
  • uno spicchio d’aglio
  • un decilitro di olio di oliva
  • sale e pepe

Per preparare in casa l’autentica Pasqualina occorre…molta pazienza, perché il numero di sfoglie raccomandate dalla ricetta codificata è 33, come gli anni di Gesù. Ma si può avere un risultato altrettanto strepitoso con la versione un po’ semplificata, in cui si usano solamente 8 sfoglie.

Procedura: mescolare la farina con tre cucchiai d’olio e un pizzico di sale, versare al centro un bicchiere di acqua tiepida ed impastare unendo, se necessario, altra acqua, quanto basta per ottenere una pasta morbida ma consistente. Dividere la pasta in 8 parti, formare delle palline, coprirle con un telo umido e farle riposare per mezz’ora.

Scottare le foglie di spinaci in acqua bollente e salata, strizzarle bene e tritarle grossolanamente. Rosolare in una padella l’aglio con due cucchiai d’olio, il prezzemolo, la maggiorana, gli spinaci tritati ; insaporire nel soffritto la verdura e salare.

Spennellare di olio il fondo di una tortiera. Stendere 4 palline di pasta con un matterello in sfoglie il più sottili possibili; foderare con una sfoglia la tortiera, spennellarla con olio e sovrapporre le altre tre sempre spennellandole di olio , facendo sbordare la pasta eccedente.

In una terrina raccogliere gli spinaci, la ricotta il parmigiano, sale, pepe, e mescolare il tutto. Rovesciare il ripieno nella tortiera stendendolo in modo uniforme. Formare sopra il ripieno delle fossette, versarvi un po’ di burro fuso e sgusciarvi in ognuna un uovo leggermente salato.

Stendere le altre 4 sfoglie ed appoggiarle sul ripieno sempre spennellandole di olio. Ripiegare all’interno dello stampo la pasta che sborda formando un cordoncino. Punzecchiare la superficie, spennellare di olio e cuocere in forno a 180° per 40-45 minuti.

CONDIVIDI
Laura Simoncelli
Dopo il diploma di liceo scientifico, si laurea all’Univeristà Cattolica di Brescia nel 2004 in Lettere e Filosofia. Collabora con Fondazione Civiltà Bresciana e Bresciaoggi con stesura di articoli sportivi, cronaca e tempo libero. Dal 2004 al 2017 fa parte della redazione di popolis. E’ docente di italiano e storia presso le scuole medie e superiori

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *