Tempo di lettura: < 1 minuto

Il Consiglio dei Ministri ha disposto il rifinanziamento della Nuova Sabatini per un totale di 600 milioni di euro. I fondi andranno a finanziare gli investimenti produttivi delle piccole e medie imprese per l’acquisto di beni strumentali.

La norma prevede che per le domande trasmesse in data antecedente al 1° gennaio 2021, per le quali sia stata già erogata in favore delle PMI beneficiarie almeno la prima quota di contributo, il Ministero può procedere ad erogare le successive quote di contributo.

La misura mira, inoltre, ad equiparare il trattamento delle imprese beneficiarie della “Nuova Sabatini”, consentendo l’erogazione accelerata delle rimanenti quote di contributo in favore di tutte le PMI, indipendentemente dalla data di presentazione della domanda e dall’importo del finanziamento.