Mi scrive Rikka (spero di aver ben decodifiacto il nick), femmina, mano destra, 21 anni

grafo_rikka

Sarà per le vicissitudini ludiche e mangerecce che hanno preceduto la formazione di questa grafia (ben descritte!), ma sono presenti molti tratti di non serenità.

In un contesto di IO ipotrofico (la caratteristica risulta, spesso, quando un soggetto è stato, in età evolutiva, oggetto di educazione molto seria), troviamo:
– capacità di approfondimento e di riconoscimento delle potenzialità di argomenti presi in considerazione (Ma messa in atto in modo non costante)
– ansia , nell’affrontare il giudizio altrui, col timore di non essere all’altezza delle aspettative dell’habitat
– ottimale capacità di collegamento tra fatti
– capacità di riconoscere e memorizzare particolari anche minimi, spesso tralasciati dagli altri
– minuziosità
– buon intuito
– continua ricerca di manifestazioni gratificanti, basate sull’affettività, sulla tenerezza e sulla dolcezza, caratteristica, quest’ultima, estremamente importante per il soggetto, anche se non sempre dimostrata del tutto
– conflittualità con la figura femminile, a volte sentita minacciosa per la serenità. La conflittualità è, comunque, rielaborata a livello razionale: RIKKA riesce a farsi una ragione dei comportamenti altrui, anche se non li condivide
– tendenza a controllare e a ricontrollare, prima di avere soddisfazione del risultato raggiunto
– lieve permalosità, spesso non palesata
– capacità di gioire delle minime cose, assaporandole
– sostanziale gratitudine, sia per fatti, sia per persone capaci di comprendere
– tratti di entusiasmo per gli accadimenti
– memoria di tipo visivo

Anna Grasso Rossetti
Dopo l'insegnamento mi sono dedicata alla libera professione di: psicologa, perito grafico, esperto del segno presso i Tribunali, docente di psicologia della scrittura, di comunicazione fattiva e tecniche di rilassamento, consulente in Sessuologia, psicologa dello Sport. Sono iscritta al Collegio Lombardo Periti Esperti e Consulenti.