Tempo di lettura: 2 minuti

Rio Saliceto (Reggio Emilia) – Dopo il clamoroso successo della prima edizione ritorna il “RIOck & Blues Festival“, organizzato dall’Associazione Rootsway, nelle serate del 13 e 14 luglio, nello splendido scenario del Parco Comunale, recentemente intitolato a Giacomo Ulivi, partigiano parmigiano decorato con la Medaglia d’argento al valor militare.

La kermesse musicale torna e si rafforza, regalando al pubblico locale ed extraterritoriale un evento che vuole celebrare un sound che mostra un po’ più i muscoli, in una evoluzione della roots music che, però, rimane protagonista assoluta con la presenza di uno storico amico del Rootsway: Jimmy Ragazzon & The Rebels che venerdì 13 luglio tornano a proporre il suono acustico di quell’America che partendo dal bluegrass degli Appalachi è arrivato alla West Coast americana dove i Grateful Dead fungevano da anello di congiunzione con tra musica popolare e rock. Con Bob Dylan, i Little Feat e Guy Clark nel cuore, Jimmy Ragazzon ci ha regalato nello scorso anno uno dei migliori album in assoluto e questo SongBag tornerà sul palco Rootsway ad incantare il suo pubblico.

Ad aprire al quintetto di Voghera arriva Manuel Tavoni, uno dei giovani che ha saputo farsi strada in modo molto intelligente nel panorama rock blues italiano, tanto da arrivare alla finalissima delle selezioni dell’International Blues Challenge che da 13 anni Rootsway assieme a Deltablues di Rovigo e a Il Blues (la storica e unica rivista nazionale che parla di blues dal 1982) organizzano al fine di trovare un degno rappresentante per l’Italia alla finalissima mondiale che si tiene a Memphis. I presenti avranno l’occasione di imparare a conoscere Manuel e, siamo certi, che questa giovane realtà della musica italiana saprà farsi amare.

E se parliamo di giovani sabato 14 luglio ad aprire la serata ci saranno due giovanissime star locali, i Double Rio che assieme superano di poco i 30 anni (!!!), ma che hanno il fuoco sacro del blues nei loro cuori.

Tornando a parlare di amici del Rootsway eccone un altro che le assi di quel palco le ha calcate parecchie volte: Riki Massini & Bonus Track, ovvero quanto di meglio il british rock possa avere in Italia. Questo lo certificano persone importanti come il fratello di Rory Gallagher, oppure Mick Abrahams, storico chitarrista dei Jethro Tull e anche il batterista della celebre band inglese Clive Bunker che spesso si esibisce con la band di Riki.

Le due serate vedranno la carne cotta alla brace come grande protagonista ma, anche, tutto il buon cibo locale (anche per chi la carne non la tollera), le birre artigianali e il Lambrusco che non possono mancare al Rootsway.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *