Parma – Torna dopo le festività “Il Suono Svelato”, serie di guide all’ascolto organizzate dal Conservatorio di Musica “A. Boito”. Martedì 10 gennaio, alle 17.00, nella Sagrestia Grande di San Rocco, il primo appuntamento del 2017 con la musica per clavicembalo di Girolamo Frescobaldi, Johann Jacob Froberger e Louis Couperin, nell’incontro “Non dee questo modo di sonare stare soggetto à battuta…”, a cura di Francesco Baroni.

conservatorio-arrigo-boito-francesco-baroni-2016
Francesco Baroni, organista, clavicembalista e docente di clavicembalo del Conservatorio “Arrigo Boito”

La guida propone un approfondimento dello stile improvvisativo tipico della musica per clavicembalo seicentesca, attraverso la comparazione di composizioni delle scuole italiana e francese. Si intende così fornire gli strumenti per una più profonda comprensione degli elementi in comune fra la toccata italiana e il preludio non misurato francese, benché gli stessi si presentino con scritture musicali diametralmente opposte. Le spiegazioni di Francesco Baroni, organista, clavicembalista e docente di clavicembalo del Conservatorio “Arrigo Boito”, saranno illustrate da esempi musicali eseguiti dal vivo dallo stesso Baroni e dal suo allievo Alessandro Trapasso, pianista diplomato, attualmente iscritto alla classe di clavicembalo del Conservatorio di Parma.

Il dettaglio della quarta edizione della manifestazione.