Bologna. SANA, Salone internazionale del biologico e del naturale, dal 9 all’11 ottobre, conferma la propria vocazione ultra trentennale a trovare nuovi e avanzati punti di incontro tra business e sostenibilità, e con l’innovativa formula SANA Restart mette la sicurezza al centro del progetto: per far vivere a tutti una positiva esperienza di presentazione e possibilità di acquisto delle principali novità del mercato, sviluppo di nuove partnership, condivisione e approfondimento.

Cibo, salute e sostenibilità sempre più al centro dellattenzione degli italiani: temi che avranno grande visibilità, assieme ai protagonisti del mercato di riferimento, nellambito di SANA Restart, in programma a Bologna Fiere dal 9 all’11 ottobre. L’evento, che si svolgerà in presenza e in condizioni di massima sicurezza per operatorie visitatori, ospiterà anche i principali enti certificatori, i maggiori distributori e tra i pimportanti produttori del comparto bio.

La filiera agroalimentare, nelle sue declinazioni tradizionali e bio, ha sempre rappresentato una delle eccellenze del made in Italy, un comparto che risponde con prodotti di qualità e una forte capacità di reazione alle richieste di consumatori sempre più informati e consapevoli nelle scelte. La recente pandemia, che dalla primavera del 2020 ha colpito lItalia e il mondo intero, ha evidenziato e ulteriormente rafforzato alcune tendenze e stili di vita degli italiani, facendo emergere l’immagine di un Paese i cui consumatori prediligono, con sempre maggiore incidenza, scelte salutari e a carattere green e bio. Una tendenza rilevata dalle principali analisi di mercato fra le quali ilRapporto Coop 2020. 

Consumi e stili di vita degli italiani di oggi e di domani”. L’istantanea che emerge conferma il progressivo consolidamento di dinamiche attitudinali, prima ancora che di consumo, da sempre tenute nella massima considerazione da SANA, il primo e più importante salone internazionale del biologico e del naturale, creato e cresciuto negli anni proprio per dare alla tematica della sostenibilità la massima valorizzazione, in tutte le sue declinazioni.

La manifestazione quest’anno cambia formula nello sviluppo e nelle modalità di fruizione, mantenendo intatta la propria vocazione a trovare nuovi e avanzati punti di incontro tra business e salvaguardia ambientale, per mettere la sicurezza al centro del progetto: di modo da far vivere a tutti espositori, operatori e pubblico una positiva esperienza di presentazione e possibilità di acquisto delle principali novità del mercato, sviluppo di nuove partnership, condivisione e approfondimento.Tutto ciò avverrà grazie alla proposta di format, soluzioni logistiche e procedure innovative, studiati su misura in stretta collaborazione con BolognaFiere, primo Quartiere fieristico italiano ad avere ottenuto la certificazione 18001 sulla sicurezza, e da allora sempre in prima linea per la definizione di standard rigorosi e avanzati in materia di sicurezza e salute.

In questa cornice di importante rinnovamento, SANA Restart dedicherà la consueta attenzione ai temi sui quali ha costruito e consolidato la propria reputazione di principale vetrina italiana del biologico e dei prodotti naturali.

Food: la più ampia panoramica sulla filiera agroalimentare, i nuovi trend di mercato, le innovazioni e la ricerca

Care&Beauty: l’unico e fondamentale momento di incontro del 2020 per le aziende produttrici di cosmetici, prodotti per la cura del corpo naturale e bio, integratori ed erbe officinali

Green lifestyle: un settore dedicato ai consumatori, che presenta valori e prodotti di uno stile di vita ecologico, sano e responsabile.