Brescia. Il Comune di Brescia e la Fondazione Brescia Musei presentanoRomanino. Incontri e sguardi”, un programma di quattro appuntamenti dedicati al pittore Gerolamo Romanino che si terranno a maggio e ottobre.

La rassegna è dedicata ad uno degli artisti più amati della scuola bresciana, Girolamo Romanino, uno dei più importanti protagonisti del Rinascimento lombardo e in particolare della scuola bresciana. Nacque Brescia intorno al 1484, e la sua prima formazione si rifà all’arte veneziana. Lavorò nelle chiese di Santa Maria della Neve a Pisogne, Santa Maria Annunciata a Bienno e Sant’Antonio a Breno, collaborò con il genero Lattanzio Gambara nella realizzazione di ante d’organo per il duomo Vecchio e dei cicli nei Palazzi Averoldi e Lechi a Brescia.romanino

L’arte del Romanino è libera da schemi, in contrasto con i canoni tradizionali. Fu uno dei pochi artisti che seppe interpretare gli eventi del suo tempo, saccheggi, carestie, epidemie e devastazioni spinsero il Romanino a rappresentare la cruda realtà, visibile nella gestualità esasperata e nell’aspetto vissuto delle sue figure.

Apre la rassegna, il 12 maggio alle 18.30 presso la Basilica di San Salvatore, con ingresso dal Museo di Santa Giulia,Croce d’Amore / Crus d’Amur”: nel suggestivo scenario della chiesa che vide Romanino impegnato negli affreschi della cappella di Sant’Obizio, la poetessa bresciana Franca Grisoni darà lettura di alcune poesie tratte dalla raccolta “Croce d’amore. Crus d’amur”, pubblicata nel 2016 e nata dal confronto tra la lirica dialettale dell’autrice, poetessa tra le più apprezzate del panorama italiano, e la pittura di Romanino, l’artista che Testori definì “pittore in dialetto”.

Testimonianza preziosa di un dialogo tra passato e presente nel segno dell’arte e della spiritualità, la lettura sarà accompagnata dalla proiezione delle immagini che hanno ispirato l’autrice e sarà introdotta da un intervento di Mons. Giacomo Canobbio e di Fabio La Rovere.Romanino, Ingresso in Gerusalemme

Il programma della rassegna

Giovedì 12 maggio ore 18.30 – Museo di Santa Giulia, Basilica di San Salvatore
Croce d’Amore / Crus d’Amur
Franca Grisoni interpreta una selezione delle sue poesie, introdotta da Mons. Giacomo Canobbio e da Fabio La Rovere

Giovedì 6 ottobre ore 18.30 – Auditorium di Santa Giulia
Romanino per organo. Musica e decorazione a Brescia nel Rinascimento
Interviene l’autrice Barbara Maria Savy

Giovedì 13 ottobre ore 18.30 – Auditorium di Santa Giulia
Romanino al tempo dei cantieri in Valle Camonica
Interviene il curatore Vincenzo Gheroldi

Giovedì 20 ottobre ore 18.30 – Auditorium di Santa Giulia
Per una nuova Pinacoteca: il restauro del San Girolamo di Romanino
Francesco Frangi e Luisa Marchetti illustrano uno dei capolavori della Pinacoteca Tosio Martinengo

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.