Tempo di lettura: 5 minuti

Rovigo – E’ stato il giornalista Paolo del Debbio a inaugurare il 18 gennaio scorso la XV edizione di Polesine Incontri con l’autore: una rassegna di ventuno appuntamenti disseminata nell’ampio e articolato territorio rodigino con un programma ricchissimo. Si parlerà infatti di letteratura, ma anche di attualità, benessere, sport e arte su un arco di cinque mesi.La rassegna è organizzata dalla Provincia di Rovigo, dai comuni rete del Sistema Bibliotecario Provinciale e da Fondazione Aida.

Seguirà a Del Debbio a Lendinara, Gian Antonio Stella il 25 gennaio ad Adria dove presenterà Diversi. La lunga battaglia dei disabili per cambiare la storia (Solferino 2019), un’analisi storica su alcuni grandi disabili che hanno saputo cambiare la storia grazie al loro amore per la vita.

Il 31 gennaio, il 2 e 22 febbraio sarà la volta di tre grandi dive dello spettacolo italiano: a Villadose Iva Zanicchi presenterà Nata di luna buona.

Il 2 febbraio a Castelmassa Veronica Pivetti darà voce a Per sole donne (Mondadori, 2019 ), modera Annalisa Boschini; mentre il 22 febbraio a Rosolina Grazia Di Michele, cantautrice e per anni insegnante di canto nella scuola di Amici di Maria De Filippi, presenterà Apollonia (Castelvecchi, 2019), con Cristian Arboit.

Lo sport, i social e la malattia saranno protagonisti dell’incontro con la nota sportiva e influencer Valentina Vignali, cestista, conduttrice, attrice e modella che ha saputo affrontare la malattia senza mai arrendersi. A Costa di Rovigo il 27 febbraio presenterà il libro sintesi di questi principi Forti come noi (Sperling & Kupfer editore, 2019). Modera Irene Lissandrin.

Sempre di sport si parlerà a Trecenta (data da definirsi) con Mauro Berruto, l’allenatore che ha portato la squadra di pallavolo a vincere il Bronzo nelle Olimpiadi di Londra 2012. In Capolavori. Allenare, allenarsi, guardare altrove (Add Editore, 2019) Diego Armando Maradona palleggia con Michelangelo, Jury Chechi sfida Yves Klein e via dicendo, perché atleti, artisti e poeti fanno parte della stessa squadra: uno spazio in cui ogni individuo può esprimere il proprio talento e costruire il proprio personale capolavoro.
Modera Massimiliano Pivetti.

Il Torino Calcio è protagonista del libro di Giuseppe Culicchia, Superga 1949. Il destino del grande Torino, ultima epopea dell’Italia unita (Solferino, 2019). L’evento si terrà il 1 aprile a Taglio di Po. Attraverso la narrazione della tragica fine del Torino Calcio nel 1949, Culicchia racconta sogni e speranze dell’Italia di quel periodo, ancora ferita dalla guerra. Modera Veronica Pasetto.

Dedicato all’arte di Modigliani, e in particolare agli anni parigini, sarà invece l’incontro del 29 febbraio a Lendinara con Angelo Longoni che presenterà Modigliani il principe (Giunti, 2019). Modera Nicola Gasparetto.

Venerdì 6 marzo a Pontecchio Enrico Galiano, noto per la web serie “Cose da prof” e per la creazione del movimento dei #poeteppisti, flashmob di studenti che ricoprono la città di poesie, presenterà Più forte di ogni addio (Garzanti, 2019). Galiano offre un varco per entrare nel fragile e impetuoso mondo adolescenziale, fatto di emozioni forti e parole non dette. Modera Franco Pavan.

Bruno Voglino, autore e dirigente RAI, in Paura non abbiamo. Donne e televisione in Italia (Castelvecchi, 2019 ) analizza la storia delle conquiste femminili nel mondo della TV, da Fulvia Colombo a Maria De Filippi, delineando un percorso ancora lontano dalla piena realizzazione. L’incontro, moderato da Martina Mosca, si terrà il 7 marzo a Villanova del Ghebbo.

Si prosegue con tre protagonisti del giornalismo italiano: Emma D’Aquino, volto noto del TG 1, il 14 marzo a Ceregnano presenterà Ancora un giro di chiave  Nino Marano, una vita fra le sbarre (Bal.dini – Castoldi, 2019) , opera d’esordio dove dà voce alla storia di Nino Marano, detenuto più longevo d’Italia per reati commessi in carcere, il cui primo arresto per furto risale al 1965 e che solo nel 2014 si è riaffacciato al mondo, compiendo la sua “metamorfosi”. Modera Marcello Bardini.

Il 20 marzo, a Badia Polesine, Francesco Vecchi parlerà de I figli del debito. Come i nostri padri ci hanno rubato il futuro (Piemme, 2019) con Cristiano Bendin, mentre il 4 aprile Luca Telese a Fratta Polesine presenterà Turbopopulismo. La rivolta dei margini e le nuove sfide democratiche (Solferino, 2019). Modera Fabio Bellettato.

E’ anima di Fahrenheit in onda tutti i giorni su Radio 3, uno dei programmi radiofonici più seguiti da chi si interessa di libri e cultura in Italia, Susanna Tartaro che il 27 marzo a Porto Tolle presenterà Ascoltatori. Le vite di chi ama la radio (Add Editore, 2019), i retroscena della diretta in radio. Modera Marcello Bardini.

Figlia maggiore di colei che viene considerata la poetessa più amata del Novecento italiano, in Alda Merini, mia madre (Manni Editori, 2019) Emanuela Carniti racconta una vita drammatica ed eccezionale, ricostruendola da una prospettiva unica e privilegiata. L’appuntamento si terrà Il 18 aprile a Ceneselli; modera Gabriele Antonioli.

Doppio appuntamento per Viola Ardone e il suo Il treno dei bambini (Einaudi, 2019) che il 23 aprile sarà a San Bellino con Caterina Zanirato (ore 17.30) e a San Martino di Venezze con Gabriele Casarin (ore 21.00). Attraverso gli occhi del piccolo Amerigo, di appena sette anni, viviamo l’Italia del dopoguerra e l’esperienza senza tempo della separazione, quel dolore originario cui non ci si può sottrarre, perché non c’è un altro modo per crescere.

Sabrina Giannini, giornalista tra i fondatori di Report, il 9 maggio a Melara parlerà dell’industria alimentare con La rivoluzione nel piatto (Sperling & Kupfer editore, 2019), un’opera che mira a svelare le verità scomode e fornire utili consigli per salvaguardare la propria salute. Modera Marcello Bardini.

La famosa showgirl e attrice statunitense Sydne Rome, il 16 maggio presenterà a Rosolina Mindfulness per genitori fuori di testa. Come essere distesi e positivi e avere figli sereni e produttivi (Effatà Editrice, 2019) per tutti coloro che vogliono vivere l’esperienza genitoriale con maggiore felicità, pazienza, gentilezza e sicurezza di sé. Modera con Cristian Arboit.

Chiude la rassegna l’evento del 22 maggio a Bergantino con Guido Saraceni, docente universitario – appassionato studioso di diritto, filosofia e psicologia e blogger tra i più seguiti, presenterà Fuoco è tutto ciò che siamo (Sperling & Kupfer editore, 2019). Modera Marcello Bardini.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *