Tempo di lettura: 2 minuti

Mi riscrive Rubra, mano destra, 27 anni, femmina

grafo_rubra_2_27

Ringrazio Rubra, che mi riscrive, chiedendo di approfondire, alla luce di alcune sue conferme, il referto precedente. In effetti, il conflitto tra desiderio di assolvere al meraviglioso compito di “Mamma” e la naturale e giusta propensione ad una carriera (sia essa di docente od in qualsiasi altro campo professionale) è il dubbio che regna sovrano oggi, nel nostro sociale.

Maslow afferma che l’autostima è il picco dei bisogni fondamentali dell’essere umano. Autostima che può consolidarsi quando si metta a frutto ciò che si è studiato, unito alle proprie ed individuali capacità. Ma, per la donna di questi tempi, questo “Bisogno” cozza contro il concetto di “Famiglia” da sempre instillato nella mente di coloro che, per natura, sono fattrici di altri esseri umani. Quando può esservi equilibrio?

Quando il partner aiuta, combatte la battaglia della moglie, aiutandola fattivamente, condividendo le cure della prole…ma soprattutto facendole schermo contro le pressioni della famiglia di base, rispetto alle regole non scritte dell’habitat. In altre parole, l’esperienza ed anche la letteratura specifica confermano che è meglio che una donna sia soddisfatta di sé, magari lavorando fuori casa, e che, pur se stanca, torni a casa in piena coscienza di valere per sé e per gli altri, piuttosto che, frustrata, scontenta, annoiata dalla ripetitività dei compiti casalinghi e dalla loro complessità, butti il suo disagio sui figli e sul consorte.

Disagio che può portare (mi si perdoni, ma è statistica) all’alcolismo, al tradimento, al crescere figli in modo disomogeneo e conflittuale…il che non è bello, vero? Abbiamo, qui, un soggetto sensibile, capace, con doti non comuni e capacità che potrebbero dare molte soddisfazioni…

Ora il bimbo è piccolo, ma a settembre sarà già in grado di frequentare un nido. Ed, all’uscita, trovare una Mamma contenta di sé.
Spero che Rubra mi tenga al corrente della sua realizzazione.

Dopo l'insegnamento mi sono dedicata alla libera professione di: psicologa, perito grafico, esperto del segno presso i Tribunali, docente di psicologia della scrittura, di comunicazione fattiva e tecniche di rilassamento, consulente in Sessuologia, psicologa dello Sport. Sono iscritta al Collegio Lombardo Periti Esperti e Consulenti.