Tempo di lettura: 3 minuti

Porotto, Ferrara. Entusiasti dopo la 1° edizione, anche quest’ anno torna Run For Time, una camminata motoria che si terrà il prossimo 8 settembre a Porotto.

Correre per sostenere la ricerca e dare tempo ai malati di atassia, una malattia degenerativa che toglie il tempo del movimento e della vita. Di tempo quindi si parla: un po’ del vostro da trascorrere in compagnia e con il riflesso delle luci del tramonto negli occhi e quello invece che donerete a chi lotta quotidianamente con il proprio E’ questo l’obiettivo della seconda edizione di Run for Time, una vera e propria corsa della solidarietà.

Alla corsa possono partecipare davvero tutti, ognuno con proprio stile: camminando, correndo, a passo di marcia o con i bastoncini.

L’evento è organizzato grazie alla collaborazione tra A.I.S.A Ferrara Onlus (Associazione Italiana Sindromi Atassiche), Fondazione A.C.A.RE.F  – sostenuta fra gli altri anche da Cassa Padana – che da diversi anni si occupa di finanziare la ricerca per la lotta alle sindromi atassiche e le Polisportive ASD DORO, X Martiri, Camminatori senza confini Ferrara, Motoclub Estense, Porottoinsieme ed ha il patrocinio del Comune di Ferrara, di UISP e Azienda Universitaria Ospedaliera di Ferrara.

Il ritrovo, a partire dalle ore 17.00, è presso il Campo sportivo di Porotto, Ferrara, in via B. Petrucci, 85, apertura delle iscrizioni a singoli o a gruppi – contributo di partecipazione a partire da 3 euro che sarà interamente devoluto ad A.I.S.A. – la partenza è alle ore 18.30.

ll percorso pensato per persone di tutte le età e allenamento è di 6,5 km e si snoderà nella bella campagna ferrarese, sulle strade di Porotto e sulla pista ciclabile che costeggia il Burana e durante il percorso saranno predisposti due punti ristoro. Tutti i partecipanti riceveranno in omaggio prodotti del nostro territorio; i primi 3 gruppi con minimo 10 partecipanti, avranno un premio speciale. A tutti, ma proprio tutti, avranno un buono sconto di 2 euro per cenare presso la festa Porottoinsieme la sera stessa o nelle rimanenti .

Potete pre-iscrivervi inviando una email con i propri dati (nome, cognome, indirizzo, n. cellulare) all’indirizzo runfortimeataxia@gmail.com
Chi ama i social può sostenerci condividendo l’evento creato Facebook Run for Time

Cos’è l’Atassia? Quella che viene definita semplicemente Atassia è una complessa malattia genetica neurodegenerativa che si chiama Atassia spino-cerebellare di tipo 1 (SCA 1). Un sigla per definire una condizione subdola e gravissima che nella vita quotidiana significa: perdita progressiva di coordinazione motoria ed equilibrio; difficoltà di parola, deglutizione e respirazione; spasticità e deficit cognitivi.

Una persona che sviluppa la sindrome atassica ha la data di scadenza. Dalla diagnosi inizia un periodo degenerativo, che può durare dai 12 ai 15 anni, pieno di ostacoli e progressiva perdita delle più comuni abilità. Per una persona malata di atassia esiste un tempo diverso che scorre quattro volte più velocemente rispetto a quello di una persona sana.

Uno degli obiettivi principali della Fondazione A.C.A.RE.F, sostenuta da Cassa Padana, è raccogliere risorse per attivare e sostenere un progetto continuativo di ricerca per la lotta all’Atassia Spinocerebellare di Tipo I e donare tempo e una buona qualità di vita ai malati.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *