Tempo di lettura: 2 minuti

Leno (Brescia) – Venerdì 5 febbraio, alle ore 20.45, presso il Teatro dell’Oratorio “San Luigi” di Leno, in occasione dell’anno giubilare indetto lo scorso settembre da Papa Francesco, è in programma “Rwanda”, uno spettacolo che racconta la capacità dell’uomo di compiere grandi gesti d’amore e di coraggio di fronte alla più spietata crudeltà.

Locandina RwandaDopo il successo dello spettacoloLa misericordia”, portato in scena dall’attrice Lucilla Giagnoni lo scorso novembre, la Fondazione Dominato Leonense e la scuola “Il Teatro di Desiderio” di Leno, in collaborazione con la Parrocchia dei Santi Pietro e Paolo di Leno, sono lieti di proporre una nuova storia di straordinaria misericordia.

Una rappresentazione teatrale che ci riporta indietro di vent’anni, tra aprile e luglio del 1994, quando in Rwanda, piccolo stato dell’Africa centro orientale, si compì il genocidio più veloce e sistematico della storia dell’umanità, che lasciò dietro di sé quasi un milione di vittime.

Mentre il mondo si fermava ad osservare il rigore sbagliato da Roberto Baggio durante la finale dei mondiali di calcio negli Stati Uniti del ’94, in Rwanda si iniziavano a contare le vittime: dopo tre mesi dall’inizio del conflitto tra Hutu e Tutsi, il governo di Kigali parlerà di 1.174.000 morti, ma gli storici sono concordi nello stimare una cifra di 800.000 vittime.

RwandaLa rappresentazione racconta la testimonianza di grande umanità, misericordia e fratellanza di un uomo e una donna capaci di un gesto d’inimmaginabile e indimenticabile coraggio, che si snoda in uno degli eventi storici più dimenticati del nostro recente passato ed in grado ancora oggi di scuotere le coscienze. Due eroi dei giorni nostri, testimoni di un grandissimo amore e rispetto per la vita, che ci conducono passo dopo passo verso l’umanità della loro missione: fare la cosa giusta.

Lo spettacolo teatrale, che sta diventando un film e che ha partecipato lo scorso ottobre al Festival Internazionale del Teatro e della Scena Contemporanea 2015 di Lugano, è portato in scena dagli attori emiliani Marco Cortesi e Mara Moschini. Specializzati da anni in teatro civile, i due artisti sono tra i più apprezzati autori e interpreti della nuova generazione: tra i loro lavori, l’ideazione e la produzione del programma tv “Testimoni” in onda su Rai Storia.

Il costo del biglietto è di 8 euro. Per informazioni e prenotazioni: 331-6415475 o inviare mail a ilteatrodidesiderio@libero.it.

CONDIVIDI
Marco Sacchi
Bresciano di origine e residenza, frequenta l’Università Cattolica del Sacro Cuore a Piacenza dove si specializza in Economia aziendale. Dal 2011 in forza presso la Fondazione Dominato Leonense di Leno, dove promuove la storia del Monastero benedettino “Ad Leones” e attività di promozione del territorio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *