Tempo di lettura: 1 minuto

La Regione Lombardia prevede un contributo a fondo perduto fino al 30% per l’adeguamento strutturale e tecnologico di sale destinate ad attività di spettacolo di proprietà di privati.

Possono beneficiare dell’aiuto gli enti e le istituzioni ecclesiastiche, soggetti privati non ecclesiastici, comprese le ditte individuali.

Possono ad esempio essere finanziate l’installazione, la ristrutturazione, il rinnovo di impianti, apparecchiature, arredi e servizi complementari di sale destinate ad attività di spettacolo (teatri, cinema, cineteatri, auditorium musicali, sale polivalenti con prevalente attività di spettacolo).

Sono ritenuti prioritari gli interventi per l’aggiornamento delle nuove tecnologie relative alla proiezione cinematografica in digitale; l’aggiornamento ed ampliamento delle dotazioni tecniche, oltre alla messa in sicurezza delle sale; l’aumento del confort per il pubblico; la possibilità della fruizione dello spettacolo da parte di persone con disabilità sensoriale.

La pubblicazione del bando è prevista a breve. Ricordiamo che è invece già aperto un intervento analogo ma riservato alle sale di spettacolo pubbliche con scadenza il 12 aprile.

CONDIVIDI
GFinance
GFINANCE opera da oltre 25 anni nel settore della finanza agevolata a fianco delle imprese e della pubblica amministrazione. Offre la propria consulenza per il reperimento di risorse finanziarie e di fondi pubblici, con l’attivazione e la gestione di strumenti regionali, nazionali e comunitari di finanza agevolata. Si è specializzata in ambiti che godono di particolare attenzione e rappresentatività: manifatturiero, energia e ambiente, agroalimentare, ict, smart city, welfare e salute.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *