Locandina_Salute_benessereLeno (Brescia) – Salute e benessere è il tema del ciclo di tre incontri aperti alla cittadinanza che Fondazione Dominato Leonense propone per il mese di maggio in Villa Badia a Leno, in un’ottica di prevenzione e diffusione della cultura della salute.

Essere in salute è un’aspirazione condivisa: ma cosa significa?
Vuol dire sentirsi bene, vincere gli stati di mancanza di energia o di malessere; mangiare per nutrirci e non per compensare l’ansia o le frustrazioni. Sentirsi a proprio agio nel proprio corpo, riuscire a reagire agli stati di stanchezza o di tristezza, ma anche saper accettare i momenti di fragilità. Essere in salute è uno stato fisico, ma non solo. Significa anche conoscere sé stessi e la propria energia; sapere quali alimenti conviene mangiare, come curare semplici malanni di stagione e quale stile di vita adottare in base alle proprie esigenze.

A condurre le serate sarà Samanta Robecchi, naturopata specializzata in problemi psicosomatici, intolleranze alimentari, allergie e prevenzione alimentare, affiancata da altrettanti specialisti delle diverse materie trattate. Nel corso dei tre incontri sarà posta l’attenzione sul benessere psicofisico, sull’importanza della prevenzione come strumento per ridurre l’insorgenza di patologie e sulla conoscenza delle diete alimentari oggi di “moda”.

La prima serata si terrà Martedì 3 maggio, dal titolo: Ma allora cosa mangi?? Conoscere l’alimentazione vegetariana e vegana, capirne i vantaggi e le controindicazioni.
La relatrice presenterà le caratteristiche principali del regime alimentare che prevede l’eliminazione, totale o parziale, di alimenti di origine animale. E’ salutare? E’ completa? Quali sono i rischi e quali i benefici?

Si proseguirà Martedì 10 maggio parlando di: Mindfulness: una tecnica per nutrire l’anima e imparare a meditare. La medicina ufficiale ormai l’ha sdoganata; la pratica Mindfulness può essere tradotta come consapevolezza, accettazione di sé. L’ obiettivo è ridurre sofferenza interiore, stress, ansia, panico e depressione. Durante la serata saranno date le riposte a domande quali: come agisce esattamente la Mindfulness? E soprattutto: funziona davvero? Interverrà Antonella Trombetta, Personal Trainer olistico.

Si concluderà Martedì 17 maggio affrontando una tematica molto diffusa:
Prevenire il “grande male”: la dieta antinfiammatoria emersa dagli studi scientifici del prof. Franco Berrino.
Saranno esposti i risultati delle ricerche condotte dal prof. Franco Berrino, epidiemologo presso l’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, rispetto alla relazione tra cibo e malattia. Esistono infatti cibi che sono un vero e proprio antinfiammatorio naturale.
“Quando mangiamo, nutriamo il nostro tempio, il nostro corpo. Non si porta spazzatura in un tempio. Dobbiamo avere rispetto per il nostro tempio. Per il nostro corpo”. Quali sono questi cibi e quali sono gli accorgimenti da prendere per prevenire tumori e malattie croniche?
Ospite dell’incontro Michele Zani, osteopata.