Tempo di lettura: 3 minuti

Casalmaggiore, Cremona. 2.400 anni fa il grande medico greco Ippocrate poneva l’attenzione su di “una sana alimentazione ed un adeguato esercizio fisico per il mantenimento ed il miglioramento dello stato di salute.” Un argomento sempre più che attuale in una società sedentaria che si trascina patologie cronico-degenerative molte volte dovute al poco esercizio fisico e la sovralimentazione.

In questa ottica si è svolta al Centro di Medicina dello Sport Interflumina, l’incontro di presentazione dei Gruppi di Cammino da parte dei Dott. Conca Matteo ed Elena Lameri dell’ATS Val Padana  con il contributi della Dott.ssa Stagnati Liliana  Tecnico specialista della resistenza dell’ASD Atletica Interflumina è più Pomì.

Introdotti dal Presidente prof. Carlo Stassano che ha brevemente sottolineato la genesi dei Gruppi di Camino a Casalmaggiore nati con l’avvento del Corso di Laurea in Scienze Motorie, proseguito con l’interessamento di Giancarla Zuelli nel ruolo di responsabile comunale del Centro Anziani Primavera ed esperienza esauritasi con il suo pensionamento.

Carlo Stassano  ha dichiarato la volontà dell’Interflumina di porsi a servizio dell’ATS nella sfida al sedentarismo, affiancandosi alla  difficile opera di diffusione di una rinnovata concezione del ruolo dell’attività fisica a tutte le età per  la promozione della salute. Inoltre la  dell’ASD Atletica Interflumina mette a disposizione gratuita del progetto la figura professionale altamente qualificata della Dott.ssa Liliana Stagnati.

Nel suo intervento il dott. Conca ha sottolineato come la salute, definita dall’Organizzazione mondiale della Sanità (OMS) nel 1946 “stato di completo benessere fisico, psichico e sociale e non semplice assenza di malattia” , debba essere considerata un diritto e come tale si ponga alla base di tutti gli altri diritti fondamentali che spettano alle persone. Oggi, purtroppo, causa le diffuse patologie cronico-degenerative, quali malattie cardiovascolari, respiratorie, osteoarticolari, diabete, obesità e depressione, causate anche da eccesso d’assunzione di alcol e fumo, le morti in Italia e nel mondo sono  cresciute in misura esponenziale. La riduzione di attività fisica porta sempre più ad una sedentarietà spesso altamente nociva per la salute.

I Gruppi di Cammino rappresentano in questa ottica una straordinaria occasione aperta a tutti per vivere insieme un’opportunità di vera salute socializzante, di facile attuazione, a bassissimo costo. In aggiunta si sta pensando all’aiuto di un “walking leader” , ossia di un conduttore volontario che, naturalmente, devrà possedere i giusti requisiti di competenze in merito ai processi di metodologia e didattica dell’allenamento, fisiologia e psicologia.

Per questo l’Interflumina ha offerto la professionalità della Dott.ssa Liliana Stagnati, Tecnico FIDAL di 4° livello Europeo proprio nella disciplina della resistenza,  in possesso dell’idoneità per l’utilizzo del defibrillatore ed in grado di intervenire in situazioni di emergenza. Dopo aver presentato i benefici anatomo-fisiologici derivanti da una regolare, costante e progressiva attività di cammino, ha indicato le possibilità per lo svolgimento dell’attività, sia al mattino che al pomeriggio.

Tra i presenti hanno molti i rappresentanti del mondo del sport del territorio, iniziando dal “mitico” Andrea Devicenzi  che ha sintetizzato con gioia la recente impresa compiuta in 22 giorni  sul percorso di San Francesco percorrendo a piedi oltre 550 km. Gianpaolo Fattori, tedoforo, primo degli italiani alle olimpiadi invernali in Corea e grande camminatore, il Presidente della Cooperativa Agricola IRIS Bio Maurizio Gritta che ha sottolineato come il camminare avvicini le Persone a Madre Natura nella contemplazione di ciò che ci circonda e nella crescita  personale consapevole verso il rispetto del mondo.

Presente anche Maurizio Stradiotti, vice presidente AVIS sezione di Casalmaggiore, che ha assicurato la propria collaborazione nella diffusione delle informazioni ai propri soci-donatori circa giorni ed orari di svolgimento della attività che vedrà il punto di aggregazione proprio presso il Centro Sportivo Comunale Baslenga, ospiti dell’Interflumina.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *