Cigole (Brescia) – E’ di poche settimane fa una notizia che fa ancora rabbrividire: un bambino di 2 anni e mezzo salvato da un eroe per caso. Ad Agrigento, in poco più di una manciata di minuti si susseguono momenti drammatici, scene di  disperazione, ma che alla fine lasciano spazio alle lacrime di gioia.

Il pronto intervento di un uomo che ha saputo come intervenire in caso di emergenza, in quel caso un arresto cardiaco, ha salvato la vita la bambino, in attesa poi degli accertamenti del pronto soccorso.

Ed è spesso anche la preoccupazione di molte mamme, sopratutto se di bambini ancora piccoli, quella di saper intervenire nei casi, non poco frequenti purtroppo, di soffocamento a causa dell’ostruzione delle vie respiratorie durante un pasto, per esempio.

Per diffondere la cultura del pronto soccorso la scuola dell’infazia Don Luigi Marconi, con il patrocinio del Comune di Cigole, organizza la lezione interattiva di disostruzione pediatrica all’interno del Progetto “Salvabimbo Domani Grande”.

La lezione è a cura di Outsphera for life,  un Centro di Formazione Salvamento Academy, una rete nazionale di formatori che ha come obiettivo principale quello di contribuire a diffondere la cultura del Primo Soccorso nella comunità.

Per il raggiungimento di questo ambizioso obiettivo la rete dei Centri di Formazione Salvamento Academy coinvolge su tutto il territorio nazionale le organizzazioni che operano in ambienti universitari, del volontariato, di protezione civile, del soccorso professionale, dello sport e della cultura, attraverso programmi di formazione condivisi dalle più prestigiose Società medico scientifiche italiane, con specifico riguardo alla creazione di un modello didattico innovativo per una formazione di alta qualità.

Salvamento Academy, secondo quanto previsto dal D.M. del 18/03/2011, con i propri istruttori qualificati ha intrapreso iniziative volte a promuovere anche la diffusione della cultura della defibrillazione precoce sul territorio, attraverso corsi di formazione di primo soccorso per soccorritori occasionali.