Tempo di lettura: < 1 minuto

Lunedì 16 agosto cade la tradizionale ricorrenza di San Rocco. Purtroppo anche in questa occasione le limitazioni, le paure, le perplessità originate dalla pandemia hanno lasciato il segno ieri, come dicevamo qualche mese fa, ma anche oggi dobbiamo dire che, nonostante la situazione non sia certamente quella del 2020, non siamo nella condizione che tanto speravamo.

Però oggi ci sono delle precauzioni che, unitamente a qualche rimedio, possono aiutarci ad uscire un po’ da questa situazione e gli “Amici di San Rocco” sono convinti che possiamo farcela.

Questo in sintesi il risultato emerso dal dibattito sulle varie problematiche e sintetizzato dall’apposito comunicato ufficiale diffuso proprio in questi giorni e che prevede la suddivisione della ricorrenza in due appuntamenti: alle 18,45 la Santa Messa in chiesa Parrocchiale; alle 19,30 la cena nel cortile dell’Oratorio. Per la parte organizzativa è confermato alle 20,30 di mercoledì 11 agosto, presso l’Oratorio, l’apposito corso per gli addetti ai vari servizi. Sempre nel rispetto delle normative AntiCovid-19 si precisa che è obbligatoria la prenotazione entro giovedì 12 alla sera presso l’oratorio dalle 21 alle 22.30 oppure telefonando a GP al 347 590 5292.

E’ inevitabile ora un breve ricordo dei bellissimi momenti passati negli anni Pre-Covid-19, in via Matteotti per la Santa Messa, il caratteristico incanto gestito dall’inimitabile Vanni Fiora e la serata trascorsa nel cortile Lanzini Lusiardi, per una grande gnoccata in compagnia. Ricordi che speriamo possano essere di buon auspicio per una buona riuscita dell’edizione 2021.