Tempo di lettura: 3 minuti

Ecco le scale cromatiche delle diverse tipologie di vino:

Vini bianchi
È vasta la gamma dei colori dei vini bianchi che dipende molto dal vitigno, dalla maturazione delle uve e dall’età: va ricordato che con l’invecchiamento il colore dei vini bianchi tende ad au­mentare di intensità. Da tenere sotto controllo i riflessi grigiastri e i colori spenti: sono spesso indi­catori negativi.

Bianco carta
È un vino quasi incolore, indice di notevole giovinezza e freschezza contraddistingue solita­mente vini fragranti, da bersi giovani. Normalmente è caratteristico delle vinificazioni moderne fatte in vasche d’acciaio e utilizzando la tecnologia del freddo. Sono vini che non subiscono il pas­saggio in botte. Essi possono presentare dei riflessi verdolini o verdognoli.

Giallo Verdolino
È il colore tipico dei vini che vanno da molto giovani a giovani, la vinificazione e fatta in tini o vasche d’acciao badando soprattutto a conservare la freschezza, l’acidità e i profumi del vitigno di origine. Anche in questo caso siamo di fronte a vini che devono essere bevuti giovani.

Giallo paglierino
È il tipico colore giallo chiaro e brillante, che ricorda quella della paglia di grano, esso indica un vino maturo che forse è stato passato in botte per un breve periodo di affinamento. I vini con queste caratteristiche spesso si possono bere anche dopo alcuni anni dal loro imbottigliamento. A seconda dell’intensità del colore diremo che è più o meno carico.

Giallo dorato
È un giallo intenso, lo si ritrova in particolari vitigni. È spesso riscontrabile nei riflessi di vini bianchi importanti, di una certa longevità , passati in legno.

Giallo ambrato
È il colore tipico dei vini passiti, dei vini liquorosi e, comunque, dei vini ottenuti da uve molto mature. Se questo colore non si riscontra nei vini appena citati e certamente indice di un vino ossidato e quindi difettoso.

Vini rosati
Un’ampia gamma di sfumature per i vini rosati che dipende da quanto a lungo si lascia il mo­sto a contatto con le bucce. Le tonalità giallo-aranciate sono indicatori di vecchiaia, caratteristica negativa per i vini rosati che sono contraddistinti dalla freschezza e dagli aromi fruttati della giovi­nezza.

Rosa fior di pesco
Richiama il colore dei petali dei rami del fiore di pesco.

Rosa cerasuolo
È un rosa abbastanza intenso, che ricorda le prime ciliegie.

Chiaretto
Più rosso che rosa, ma non raggiunge l’intensità dei vini rossi

Buccia di cipolla
Un rosa intenso, carico di riflessi che tendono all’aranciato.

Vini rossi
Al contrario dei vini bianchi, nei rossi l’invecchiamento corrisponde a una progressiva dimi­nuzione dell’intensità del colore. Il rosso porpora contraddistingue i vini più giovani, evidenti ri­flessi tendenti all’arancione i vini più invecchiati.

Rosso porpora
È intenso, con tendenze al viola, tipico dei vini rossi giovani.

Rosso rubino
È il colore più diffuso ed equivale ad un rosso scuro paragonabile a quello della pietra da cui trae il nome. Nei vini che sono da bersi relativamente giovani è indicatore del corretto stadio evolutivo e quindi sono da ritenere pronti da bere. Nei vini più longevi che reggono lunghi affinamenti in bottiglia questo colore attesta l’eccessiva gioventù del prodotto enologico.

Rosso granata
Un colore che sfuma verso il rosso sangue. È il primo segnale di maturità del vino. Un vino granata, o tendente al granato, ha riposato almeno un paio d’anni in botti di legno (è il tipico colore dei vini passati in barrique). Indica solitamente una buona evoluzione.

Aranciato
Di solito le tonalità aranciate si colgono nelle sfumature che ricordano il colore del mattone. È l’indicatore tipico del lungo affinamento in bottiglia, giusto stadio evolutivo per i grandi vini che sviluppano con l’età il loro massimo, indice di estrema vecchiaia per i vini poco longevi, da bersi giovani.

CONDIVIDI
Redazione di Popolis
Ci trovate a Leno, in piazza Dominato Leonense. Venite a trovarci. Per contattarci scrivete a: info@popolis.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *